Commenta

Da una settimana aria malata, ma per ora nessun blocco del traffico in vista

evidenza-pm10

– Nella foto scattata oggi, Cremona vista dall’alto: è visibile la cappa di smog

 

Con oggi siamo al settimo giorno consecutivo di superamento dei limiti per le polveri sottili. La centralina di via Fatebenefratelli nelle ultime ventiquattro ore ha rilevato una concentrazione di Pm10 pari a 83 microgrammi per metrocubo, contro i 50 fissati come soglia massima. Complessivamente, con oggi sono 78 i giorni di superamento dei limiti nel corso del 2011: un dato ancor più preoccupante se raffrontato con il totale dei giorni di superamento nell’anno scorso, 72 al 31 dicembre.

Peggio ancora se si tiene conto che il limite annuo di superamenti consentito dall’Unione Europea è di 35. Ma se in molte città lombarde si sta correndo ai ripari, a Cremona ancora non sono stati presi provvedimenti drastici. A Brescia, ad esempio, per domenica è previsto il blocco totale della circolazione, mentre a Milano lo stop alle auto scatterà da lunedì 28, quando sarà vietato ai non residenti l’ingresso e la circolazione nei Bastioni (zona Ecopass) e saranno fermati i veicoli Euro 3 diesel senza filtro in tutta la città, oltre alle moto a due tempi Euro 2.

L’assessore comunale all’ambiente, Francesco Bordi, pur escludendo per il momento blocchi al traffico, si sta comunque muovendo. “E’ pronta una lettera che stiamo per mandare alla Regione Lombardia  – dichiara Bordi – per sollecitare un intervento. I blocchi al traffico hanno senso se attuati su un territorio vasto, come quello regionale. Se limitati ad un solo comune non servono”.

A breve partirà dunque la sollecitazione al Pirellone. Blocchi straordinari limitati a Cremona per questo fine settimana non sono in programma. “Allo stato attuale non è prevista la chiusura del traffico – conclude l’assessore -. Li faremo solo se verranno disposti a livello regionale e se non limitati alla sola giornata di domenica”.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti