2 Commenti

Aria, Cremona fuorilegge da 17 giorni Zero provvedimenti in vista, il Comune non ci prova neanche ad affrontare il problema

evidenza-smog

E’ uno dei valori più alti in assoluto, quello registrato dalla centralina di via Fatebenefratelli nelle ultime 24 ore: 95 microgrammi per metro cubo. A tanto ammonta la concentrazione di polveri sottili nell’aria di Cremona. E il trend è in drammatico peggioramento: 64 microgrammi il primo dicembre, 76 microgrammi il 2 dicembre e 89 ieri.

Con l’ultimo superamento siamo al diciassettesimo giorno consecutivo di sforamento dei limiti di legge per le Pm10, limiti fissati a 50 microgrammi per metro cubo. Complessivamente, nel 2011 sono già 88 i giorni sforamento dei parametri per il particolato sottile, contro il limite massimo di 35 sforamenti annui consentiti dall’Europa.

A fronte di un quadro simile, colpisce sempre più l’inerzia totale del Comune di Cremona. Non un solo provvedimento, non uno stop alle auto, niente di niente. Sol una blanda lettera alla Regione, nei giorni scorsi, per sollecitare interventi su vasta area. Lettera alla quale la Regione non ha peraltro dato alcuna risposta.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti
  • Giovanni

    Chiudere il centro ….chiudere il centro come in tutte le altre citta’….

  • Wilkins Micawber

    Mmah. Ma le altre città, in Lombardia, come sono messe? è importante per la gestione del problema, o no?