2 Commenti

Trespidi confermato al vertice provinciale dell’Udc per i prossimi due anni

udc

Giuseppe Trespidi confermato al vertice provinciale dell’Udc di Cremona. L’assemblea del partito, riunita questa mattina in congresso, ha eletto all’unanimità Trespidi, candidato unico, segretario provinciale per i prossimi due anni. Il congresso si è tenuto dalle 9,30 alle 13,10 in Sala Zanoni, via del Vecchio Passeggio. Presenti un’ottantina di iscritti e diversi esponenti delle forze politiche locali.

Il segretario provinciale dell'Udc, Giuseppe Trespidi

Per il Pdl c’era il coordinatore provinciale Mino Jotta; per il Pd hanno partecipato il segretario provinciale Titta Magnoli e il parlamentare Luciano Pizzetti. Presenti anche i referenti degli altri partiti che, con l’Udc, danno vita al Terzo Polo: Giovanni Biondi per l’Api e Michela Scaramuzza per Fli. Tra gli ospiti anche Giuseppe De Maria, segretario Cisl.

Il dibattito è stato decisamente partecipato e ancorato a temi concreti d’attualità nel cremonese. “Il partito – questo il commento di Trespidi – vuole essere protagonista sul territorio con le sue proposte. Tra queste, il superamento dell’attuale frammentazione che caratterizza le aziende pubbliche. In questo contesto rientra la proposta dell’Udc per una società unica per la gestione del servizio idrico nella nostra provincia. A nostro avviso è opportuno esplorare prima le possibilità per una società in house (interamente pubblica; ndr). Solo come seconda opzione pensiamo ad una società mista partecipata però da tutti i Comuni”.

Tra gli altri temi al centro del confronto, il quoziente familiare come criterio base per la definizione delle tariffe pubbliche e la proposta per l’istituzione di un fondo straordinario per lo sviluppo del territorio. “Un modo per favorire nuovi insediamenti produttivi e dare occupazione ai giovani cremonesi”, precisa Trespidi. Sul fronte strettamente politico, il congresso ha confermato l’attuale linea critica del partito nei confronti dell’amministrazione Perri. “La linea politica non cambia – ha spiegato il segretario -: valuteremo caso per caso se dare il nostro appoggio alla maggioranza. E’ tutto legato alla verifica che il sindaco farà nelle prossime settimane, al termine della quale valuteremo se restare su questa linea o se cambiarla”. Capitolo giunta comunale: “In questa giunta non ci riconosciamo – ha detto Trespidi -. Nell’ambito della verifica si parlerà anche di questo”.

Trespidi resta in carica per i prossimi due anni. Ricopre la carica di segretario provinciale dal 2007.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti
  • Guido

    Capitolo giunta comunale: “In questa giunta non ci riconosciamo – ha detto Trespidi -. Nell’ambito della verifica si parlerà anche di questo”.

    Se l’avesse detto la Lega, apriti o cielo!
    Ma sono con l’acqua (per non dire altro) alla gola e allora il Sindaco rimane muto come un pesciolino!
    Ovvio che all’UDC, basta una poltrona per sentirsi totalmente riconosciuto!

  • ultimo

    Basta poco per riconoscersi,uno scranno da assessore e tuto si sistema.
    Trespidi il politichese lo parla da una vita e con pochi rivali: “in questa giunta non ci riconosciamo” tradotto “potrei anche riconoscermi in voi, ma sapete,ci vuole qualcosa, diversamente siete con le palle al muro e l’udc ad oggi vi serve come il pane,fate i vostri conti”
    Mani libere e sedere al caldo !! Auguri Perri è iniziata la partita che tanto hai desiderato rompendo con la Lega!