Commenta

Alloni: “La Regione sospenda subito l’autorizzazione per la realizzazione della discarica a Cappella Cantone”

evidenza-discarica

“E’ una vicenda grave e scioccante ed è un errore minimizzare quanto avvenuto: ci aspettiamo che la Regione si costituisca parte civile al processo che ci sarà”. Così il consigliere regionale e segretario del Pd lombardo Maurizio Martina, intervenuto oggi in Consiglio regionale dopo l’intervento del presidente Formigoni sulla vicenda Nicoli Cristiani.

“Non c’è speculazione politica, ma necessità di comprendere a fondo i problemi sistemici che questa Regione ha rispetto ad alcuni settori delicatissimi e ai meccanismi di controllo – ha proseguito Martina –. Non possiamo sfuggire a questa riflessione, se vogliamo essere all’altezza dei problemi enormi che questi fatti ci mettono di fronte”. “Non basta una mera elencazione dei fatti accaduti su questa vicenda specifica”, ha aggiunto riferendosi all’intervento tutto tecnico di Formigoni.

Il consigliere Agostino Alloni

Agostino Alloni, consigliere regionale del Pd, pone, invece, delle chiare domande a Formigoni: “Perché la Regione costringe la Provincia di Cremona ad accettare la discarica di Cappella Cantone, imponendo, nel 2009, il commissario ad acta, quando la stessa Provincia e buona parte dei Comuni sono contrari? E perché, nel 2010, di fronte al rischio che si evidenzia con la falda si decide di andare avanti con un nuovo progetto che insiste nello stesso luogo? Chiediamo che la Regione sospenda subito l’autorizzazione per la realizzazione della discarica come forma di autotutela della stessa istituzione regionale”.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti