3 Commenti

Treni, oltre un’ora di ritardo per il 17.15 da Milano Passaggio a livello a Ponte Adda guasto

EVIDENZA-TRENI

«Un normale tardo pomeriggio secondo Trenord», ironizza amaramente Marco. In realtà, ennesimo rientro caratterizzato da enormi ritardi. Il treno 2660 partito da Mantova alle 18.40 e diretto a Milano Centrale viaggia con un ritardo di 75 minuti. Quello da Milano a Cremona delle 17.15, invece, di minuti sul tabellone ne conta 65. A catena, ritardi anche sulla corsa Milano-Mantova delle 18.20 (alle 19.40 sono 23 minuti) e sul treno 2663 da Milano a Mantova (è il 2660 che riparte) che avrebbe dovuto lasciare la stazione centrale alle 19.15 e alle ore 19.20 non è ancora in viaggio. Il motivo, un guasto al passaggio a livello di Ponte Adda. «Con guasti di questo genere – dicono da Trenord – i treni devono adottare delle procedure di sicurezza e rallentare la loro corsa».

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti
  • Alessia Manfredini

    Senza parole….

    Dico al Sindaco Perri anziché
    sognare una metropolitana leggera da Milano Cremona Mantova, (intervista al quotidiano la provincia, 14 dicembre 2011), cosa non fattibile e senza senso, avete mai visto una metro lunga 200 km?
    di protestare nei confronti di trenord e regione Lombardia per tutelare i pendolari cremonesi

  • Luca Penzani

    La maggior parte dei ritardi sulla linea Milano-Cremona-Mantova è dovuta al continuo guastarsi dei passaggi a livello, in special modo sulla linea Mantova-Cremona. Ma è mai possibile che non si riesca una volta per tutte a risolvere questo tipo di problema? Se dovessimo contare tutte le spese aggiuntive da parte di Trenord a causa dei continui ritardi è facile immaginare che supererebbero di gran lunga i costi per la manutenzione della linea!

  • Giovanni Cuccia

    Questa situazione è ormai intollerabile. Aderite su facebook alla fanpage “(in)Movimento Pendolari Cremona” da gennaio verranno organizzate le prime iniziative.
    È arrivato il momento della tolleranza zero.