Cronaca
Commenta

Ballerina 36enne russa residente in città, muore in un night nel modenese

Tragedia in un night club del modenese. Una donna 36enne originaria della Russia, madre di due figli e residente a Cremona, è stata trovata morta la notte scorsa nel bagno del locale dove lavorava come ballerina. La morte è dovuta probabilmente ad un’intossicazione da monossido di carbonio proveniente dalla caldaia. M.E. abitava in città, ma ogni settimana per una sera si spostava a San Prospero per ballare in un night. La scorsa notte, la donna è stata trovata senza vita dai gestori del locale intorno alle tre di notte. Inutili i soccorsi accorsi sul posto. Sono intervenuti anche i Vigili del Fuoco che hanno rilevato la presenza di monossido nell’aria. Sequestrata per accertamenti la caldaia e aperte le indagini. La notizia è stata data dalla redazione bolognese del sito Repubblica.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

 

 

 

 

© Riproduzione riservata
Commenti