Commenta

Amianto e mazzette, per Nicoli Cristiani udienza davanti al Riesame

evidenza-nicoli-locatelli

– Sopra, Nicoli Cristiani e l’imprenditore Locatelli

Alle nove e trenta di mercoledì mattina si svolgerà l’udienza al Tribunale del Riesame di Milano per Franco Nicoli Cristiani, l’ex vicepresidente del consiglio regionale della Lombardia arrestato nell’inchiesta sulla presunta corruzione per l’autorizzazione relativa alla discarica di amianto a Cappella Cantone. E’ accusato di aver intascato una mazzetta da 100mila euro arrivata dall’imprenditore Pierluca Locatelli (che in interrogatorio ha parlato della promessa di una seconda bustarella da 100mila euro). A far da tramite per la consegna del denaro, secondo gli investigatori, sarebbe stato il funzionaro di Arpa Lombardia Giuseppe Rotondaro (che avrebbe preso 10mila euro da Locatelli). Anche Locatelli e Rotondaro, oltre a Nicoli Cristiani (tutti in carcere) hanno fatto ricorso al Tribunale del Riesame.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti