Un commento

"Ottima Vanoli": Mario Boni, popolare conduttore di Sky Sport 24 elogia in diretta la squadra di Caia

boni

Milano – “Ottima Cremona”. SuperMario Boni, commentatore di basket  ed ex cestista di grande talento (il terzo per prolificità nella storia dei canestri italiani) nella edizione delle ore 14 di Sky Sport 24 – il fortunato Tiggi del canale satellitare, trasmesso dagli studi di Rogoredo – ha avuto parole di elogio per la Vanoli Braga, sia in diretta che a telecamere spente.
Nonostante la sconfitta ad Avellino (64-62) il popolare commentatore  lodigiano  ha riconosciuto alla squadra cremonese “una indubbia solidità, anche caratteriale”. E se “Tabu a 7 secondi dalla sirena non avesse sparato sul ferro la tripla della vittoria, ora saremmo qui a dire altre cose”.
Anche il direttore del Guerin Sportivo, Matteo Marani – ospite in studio, accanto a Boni e ai conduttori del Tg, per la festa dei cento anni della rivista sportiva  – si è associato.
A fari spenti Mario Boni –  atleta di vasta esperienza sia in Italia (Montecatini, Roma, Virtus Bologna, Roseto, Teramo) che negli Usa, Spagna, Grecia – è tornato sul mancato colpaccio della Vanoli in casa  della Sidigas,sottolineando come il prossimo incontro casalingo contro il Varese di Recalcati (vittorioso martedi sera (96-80)contro una Benetton Treviso “che ha comunque avuti buoni spunti offensivi soprattutto con la coppia Becirovic-Thomas”, sia di fondamentale importanza per la classifica.
Anche nelle successive edizioni è stata ricordata la quattordicesima giornata di basket serie A, la sorpresa Pesaro (vittoriosa a Siena, 75-78) e il mancato blitz cremonese. Due partite accomunate da un finale thriller che ha scosso le tifoserie (Siena è preoccupata per l’infortunio occorso a McCalebb;Cremona deve pensare ad una “gabbia” per fermare domenica prossima lo scatenato Yakhouba Diawara, 25 punti, miglior realizzatore della serata;per lui anche 5 assist).  (p.p.)

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti
  • Fabio

    Piccolo appunto. Mario Boni non è un “ex” cestista. Il Marione nazionale non ha mai smesso di calcare i parquet ed è ancora in piena attività. Dopo aver contribuito in maniera tangible, alla scalata di Piacenza alle categorie professionistiche si è infatti spostato di qualche chilometro ed in quel di Roveleto di Cadeo con i “nostri” Siro Zanatta e Stefano Agostini stà disputando un ottimo campionato di Serie C Nazionale. Boni ha un feeling particolare con la nostra città, non è infatti un segreto per nessuno che già ai tempi dei Warriors di patron Bonetti e successivamente con i Gufi di Maccagni è mancato solo un “zic” per il suo arrivo sotto il torrazzo.