3 Commenti

Area pedonale 'blindata': in arrivo dissuasori retrattili in piazza Stradivari e piazza della Pace

evidenza-piazza

Centro storico ‘ingabbiato’ per evitare accessi fuorilegge. Attraverso una determinazione dirigenziale del settore Lavori Pubblici, l’amministrazione comunale ha affidato all’AEM l’incarico di installare “dissuasori retrattili” a protezione dell’area pedonale in piazza Stradivari e in piazza della Pace.
Dal punto di vista tecnico, verranno installati sia i cosiddetti “Pilomat” (come in Largo Boccaccino, sebbene qui l’impianto sia bloccato da mesi) che dissuasori a comando remoto in dotazione dei mezzi di soccorso. Il funzionamento, ad ogni modo, è lo stesso: si tratta di colonnine pneumatiche che impediscono l’accesso all’area protetta e che possono essere abbassate, con una particolare chiave o con  comando remoto, dagli autisti dei mezzi di emergenza, pronto soccorso e dagli autorizzati per il trasporto di persone disabili. Ovviamente, nei giorni di mercato i dissuasori resteranno abbassati.
I dissuasori saranno collocati in quattro aree, due in piazza Stradivari, all’ingresso arrivando da corso Vittorio Emanuele e allo sbocco di via Capitano del popolo, e due in piazza Pace: all’altezza dell’Hotel Impero e allo sbocco di via Beltrami.
“Il posizionamento di dissuasori retrattili in metallo agli accessi dell’area pedonale – si legge nella determinazione dei Lavori pubblici -, rientra nel progetto complessivo di riqualificazione dell’arredo urbano del centro storico. Con l’installazione di nuovi elementi (dissuasori), si intende impedire gli accessi all’area pedonale, in quanto da tempo, si stanno verificando comportamenti di transito e sosta indiscriminata di veicoli. Questi comportamenti non corretti vanificano, di fatto, i provvedimenti sulla circolazione stradale, atti a tutelare la zona monumentale e volutamente emanati con l’obiettivo di escludere i mezzi a motore dalle aree di maggior pregio storico e architettonico”.
Il costo dell’intervento ammonta a 51.443 euro (Iva al 21% compresa) ed è finanziato con stanziamenti del bilancio 2011.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti
  • giudy corliano

    ……se funzionano come quelli in largo boccaccino…….SIAMO A POSTO……

  • anna

    ..basterebbe rispettare le regole! Se c’è divieto d’accesso non si accede… se c’è divieto di transito non si transita, …. se c’è divieto di sosta non si sosta…. se si deve pagare il biglietto per salire sull’autobus si paga ecc.cc.