Cronaca
Commenta2

Gruppo misto seconda forza di maggioranza: "Vogliamo contare di più" E Gandolfi lancia Perri per il 2014 con un listone

Sopra, da sinistra: Zaffanella, Gandolfi, Vacchelli, Ceresa, Ferrari

 

Gruppo misto seconda forza di maggioranza in Consiglio e come tale intende essere considerato dal sindaco e dagli alleati. Non tanto, almeno per il momento e secondo l’ufficialità delle dichiarazioni, per quanto riguarda la composizione della giunta, quanto per le decisioni che la giunta stessa prenderà in questa seconda parte del mandato. Questo, in estrema sintesi, il concetto emerso dalle due ore di incontro, dalle 17 a Palazzo Comunale, tra i cinque consiglieri del misto e il sindaco Oreste Perri. In sala giunta, oltre a Perri, erano presenti il vicesindaco Carlo Malvezzi e il capo di Gabinetto Walter montini. Al completo il misto: Giacomo Zaffanella, Roberto Gandolfi, Emiliano Ferrari, Andrea Vacchelli, Michele Ceresa. Il colloquio, l’ultimo della serie di confronti che Perri ha avuto con i partiti della sua maggioranza, è partito da una rassegna delle cose fatte sino ad ora per approdare alle prossime scadenze dell’amministrazione, a cominciare dall’intervento in via Dante.

“Siamo a metà mandato – questo il commento del capogruppo Zaffanella – ed è il momento di dare un senso a questa amministrazione, di concretizzare e chiudere i progetti in cantiere”. “Il gruppo misto – aggiunge Zaffanella – ha sempre operato lealmente ed è diventato la seconda forza di maggioranza. Si deve prendere atto che le dinamiche sono cambiate e che al gruppo misto deve essere riconosciuta piena dignità”.
Richieste per assessorati o posti in enti o partecipate, assicura Zaffanella,  non sono state fatte. “Non abbiamo chiesto nulla – dice -, ma vogliamo cntare nelle decisioni che verranno prese per la città. Il nostro appoggio a perri è confermato, ma deve essere riconosciuto attraverso un nuovo metodo di lavoro che ci veda coinvolti nei fatti e con riunioni operative”.
In linea il consigliere Gandolfi: “Il misto chiede di essere ascoltato e coinvolto. Le decisioni devono essere prese assieme, prima che passino in giunta o in commissione. Questo è possibile con incontri puntuali di tutta la maggioranza”.
Da Gandolfi, infine, un’investitura per Perri in vista del prossimo mandato. “Oreste Perri – dice il consigliere – non è solo il sindaco del presente, ma anche il sindaco del futuro. Il mio auspicio è che possa essere il candidato del 2014 a capo di un listone Perri”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti