Commenta

Calciopoli infinita, più di 100 indagati Torna nel mirino la A

calcioscommesse_evid

Non si placa la bufera calcioscommesse. Nel secondo troncone sono finiti sul registro degli indagati 41 nomi dopo l’interrogatorio fiume del giocatore Carlo Gervasoni dello scorso 28 dicembre. In totale, tra la prima e la seconda parte dell’inchiesta, gli indagati arrivano a 120. Oggi il procuratore Roberto di Martino ha interrogato Fabrizio Carobbio, in forza allo Spezia, ex Siena, Grosseto e Albinoleffe. Ammissioni circa le accuse relative alle manipolazioni delle partite del Grosseto. Ha negato il presunto coinvolgimento di dirigenti dell’Albinoleffe e avrebbe confermato gran parte delle affermazioni di Gervasoni, parlando di Siena-Piacenza e Atalanta-Piacenza, oltre che di Siena-Novara del maggio 2011 (ci sarebbero stati accordi tra giocatori in campo). Avrebbe anche parlato di un tentativo di combine su una gara di serie A dello scorso campionato.

Intanto il gip Guido Salvini ha concesso l’obbligo di firma a Cristiano Doni. Domani, invece, il procuratore ascolterà Andrea Masiello (ex Bari), che ha chiesto di parlare dopo essere stato tirato in ballo da Gervasoni per una presunta combine legata a Palermo-Bari dello scorsa stagione della massima serie.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti