Commenta

Giacomo Zaffanella scatenato: quattro interrogazioni in contemporanea al sindaco

zaffanella

Giacomo Zaffanella scatenato. Sono ben quattro le interrogazioni depositate contemporaneamente dal consigliere comunale del gruppo misto in vista della prossima seduta del Consiglio Comunale.
La prima interrogazione riguarda le sanzioni non pagate. Il consigliere chiede in particolare di “conoscere l’introito totale per il Comune delle sanzioni comminate nell’anno 2010”, e 2011, e, per entrambi gli anni, “di conoscere la cifra realmente entrata nelle casse comunali e la cifra eventualmente ancora non riscossa”.
La seconda interrogazione riguarda la campagna “Città pulita”. Scrive il consigliere: “Il Comune di Cremona ha attivato nel 2011 la campagna di comunicazione “aiutaci a tenere pulita la città”. Si chiede: quante cartoline e manifesti vennero stampati e a quanto ammontarono i costi di progettazione, stampa, diffusione del materiale informativo. Quante sanzioni sono state comminate dall’ 1 settembre 2011 ad oggi per: mozziconi di sigaretta gettati per terra; escrementi di cani non raccolti; rifiuti gettati per strada”. “Quante di queste sanzioni sono state comminate dalle Guardie Ecologiche Volontarie come previsto nelle premesse dell’iniziativa – chiede Zaffanella -. E quante sanzioni vennero comminate per gli stessi motivi nel periodo dall’ 1 settembre 2010 al 31 agosto 2011”.
Riguarda invece l’Expo 2015 la terza interrogazione del consigliere del misto. In questo caso, Zaffanella al sindaco quale sia “il quadro dello stato dei lavori considerando che la maggior parte dei progetti per expo 2015 nel territorio lombardo è allo stato attuativo in quanto i tempi sono maturi; quali obiettivi si pone questa Amministrazione e in che modo intende cogliere la grande opportunità di expo 2015 per arricchire il nostro territorio” e “se vi sono progetti utili alla crescita post 2015 o se si intende puntare su iniziative SPOT che si esauriranno con la fine dell’expo”.
Trasporto pubblico, infine, al centro della quarta interrogazione, volta a fare il punto sullo stato di attuazione del programma elettorale di Perri.
Queste le premesse: “le linee programmatiche di mandato, nella sezione trasporto pubblico, promettono: “Ascoltare le legittime esigenze dei pendolari, attivandosi per la ricerca di soluzioni, attivando un coordinamento con le città di Milano e Mantova; creare pacchetti bus-treno e bus-parcheggio per i pendolari; collaborazione con Provincia e Regione per il raddoppio della linea ferroviaria tra la Stazione di Cremona e quella di Cavatigozzi e trasferimento dello scalo merci di Cremona nella stazione di Cavatigozzi”.
Di qui le tre richieste: “Quali risultati ha portato il coordinamento con le città di Milano e Mantova; quali pacchetti bus-treno e bus-parcheggio sono stati introdotti; è stato ultimato il trasferimento dello scalo merci di Cremona nella stazione di Cavatigozzi?”.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti