Commenta

Prima al volante ubriaca Poi litiga col convivente e lo accoltella

Stalking al caporeparto

Prima è stata trovata per due volte al volante ubriaca, poi, è tornata a casa, ha litigato il marito e lo ha accoltellato. Si tratta di una rumena di 33 anni residente a Gadesco. La donna è stata fermata nella notte dai Carabinieri di Vescovato a bordo dell’auto del convivente, un uomo del posto, per un controllo. In evidente stato di ebrezza, la donna è stata invitata a sottoporsi all’alcoltest. Preso atto del rifiuto da parte della 33enne, i carabinieri l’hanno denunciata e hanno affidato la vettura al convivente. Due ore dopo, la donna viene ritrovata al volante, sempre ubriaca. Ridenunciata, questa volta però la macchina è stata sottoposta a fermo amministrativo. Ma non è finita lì. I militari, infatti, sono stati chiamati di nuovo ad intervenire intorno alle 4.40 di notte presso l’abitazione della donna dove il convivente è stato trovato con una ferita da taglio sulla schiena, fatta con un coltello da cucina lungo 32 cm, sottoposto a sequestro. L’uomo al momento ha rifiutato le cure mediche, è al vaglio la posizione della donna.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

 

© Riproduzione riservata
Commenti