4 Commenti

Gas, acqua, energia: poi ci si domanda perché la gente è in difficoltà, perché le aziende chiudono e in giro non c'è più nessuno

Lettera scritta da Paolo Marcenaro

Gentilissimo Direttore,

tra ieri e oggi ( 8 marzo ) mi sono pervenute le bollette del gas acqua ed energia e facendo memoria mi ricordavo di aver pagato le precedenti poco tempo fa.
Visto la memoria sono andato a controllare e l’ultima scadenza era quella del del 16 febbraio 2012 per il periodo di consumo novembre e dicembre.
Guardo la scadenza di quella arrivata oggi e riporta la scadenza al 26 marzo, 39 giorni dopo il pagamento della precedente, periodo dicembre e gennaio 2012.
Ma perchè non fanno passare i due mesi ??? ma le bollette non sono bimestrali?????
Poi arriva il bello.
La prima cosa che si fa quando arriva una bolletta è quella di andare a leggere l’importo.
Non sono un sofferente di cuore ma sono rimasto a bocca aperta.
Leggo e scritto in piccolo mi si dice che questa fatturazione è conteggiata come acconto presunto.
Pazzesco  mi viene calcolato tre volte il mio  consumo medio invernale da circa 300mc. a 821 il presunto.
666.97 € di bolletta solo di gas.
Poi altri 120,00 € di acqua e energia.
Poi 550,00 € di energia per l’attività ( mensile ).
Ecco perchè la gente è in difficoltà, ecco perchè le attività chiudono, ecco perchè non c’è più nessuno in giro.
Altro che proporre il menù messicano o le serate a tema.
Ormai ci ridurremo a mangiare delle belle minestrine e alla sera coperti con delle belle coperte di lana, perchè i caloriferi saranno spenti, cercheremmo di ricordare i bei tempi dicendo : ti ricordi……. quando andavamo a mangiare i marubini dal Fermo al Centrale……… .
Direttore così non si può più andare avanti.

Paolo Marcenaro

 

© Riproduzione riservata
Commenti
  • Prima bolletta di Eni Power: in acconto: addebitato il consumo pari a quello di 2/3 di ogni anni. Sono stramazzata. E non mi hanno mandato ancora tutto…

  • libero

    Ma perche’ gli utenti non si attivano con le autoletture?. Solo cosi’ si riesce a farsi fatturare il reale consumato. Le societa’ non accettano le autoletture? si facciano pubbliche denuncie.

  • sandra

    Lei ha posto un problema di enorme portata: il pazzesco incremento delle fatture di acqua luce e gas impone l’apertura urgente di un dibattito serrato sulle multiutilities pubbliche. Se nonostante gli aumenti tariffari e quindi dei margini aziendali non si preoccupano di restituire alla comunita’ un adeguato flusso di risorse, vanno drasticamente ripensate.Alcune possono persino sparire, senza nessuno che le rimpianga, tranne gli amministratori rimasti senza poltrona.
    Pensiamo seriamente se a queste condizioni vale la pena tenere in piedi un mastodonte con i piedi d’ argilla come Lgh.
    I cittadini non ne percepiscono l’ utilita’ , ma solo il costo enorme che si riverbera nelle bollette insostenibili.

  • BATTUTISSIME

    Qui altro che record del mondo, siamo al di là del bene e del male:
    “L’acqua? un grande dono del Creato, no alla riduzione a bene commerciale.”
    Solo per fermarci alle bollette, come noto, luce, gas e riscaldamento sono gratuiti.

    Cremona 09 03 2012 http://www.flaminiocozzaglio.info