Commenta

Via della Giunta al nuovo progetto per il Polo per la Cremazione

cimitero

La Giunta comunale ha approvato il nuovo progetto preliminare relativo ai lavori di realizzazione del Nuovo Polo per la Cremazione al Civico Cimitero. Il costo complessivo dell’intervento, previsto nel Programma delle Opere Pubbliche per l’anno 2012 ammonta a 1 milione e 700 mila euro. E’ il secondo sì della Giunta. Il 13 aprile 2011, infatti, sindaco e assessori avevano già approvato un progetto preliminare per il polo della cremazione. L’edificio, previsto nel campo 3 lungo il viale, aveva uno sviluppo lineare tenuto conto della disponibilità di area. Successivamente l’Amministrazione ha deciso di variarne la collocazione individuando, quale nuova collocazione, l’angolo nord del lato occidentale nell’area in fregio a via Cipressi.
La nuova collocazione ha comportato, da parte degli uffici, la completa riprogettazione dell’intervento per tener conto dei nuovi vincoli al contorno. L’impianto di cremazione esistente, si trova al centro del lato nord del perimetro ottocentesco del Civico Cimitero, all’interno di un nucleo architettonico di limitate dimensioni. L’attuale forno crematorio, realizzato nel 1992, ha notevoli limiti tecnologici, manutentivi e funzionali. La situazione attuale risente anche di una grave carenza di spazi, limitati ed angusti non solo per le funzioni di cremazione, ma anche per quelle accessorie quali attesa del pubblico, deposito con celle frigorifere di soli 6 posti, mancanza di sala di commiato e di uno spazio d’attesa esterno coperto. «La nuova collocazione adottata – secondo le linee adottate – consentirà una maggiore autonomia gestionale e la totale indipendenza d’accesso alla struttura rispetto al sito cimiteriale. Inoltre si potrà contare di maggior spazio senza sottrarre superfici già dedicate alle inumazioni. La struttura sarà accessibile in piena autonomia per pedoni e veicoli di servizio dall’esterno e dall’interno, delimitata verso l’interno avrà accessi che resteranno chiusi durante la chiusura del cimitero».
«Gli orientamenti progettuali assunti per la definizione della struttura – si legge nel comunicato del Comune – tengono conto dei seguenti aspetti: realizzare spazi adeguati per le funzioni di cremazione  e quelle accessorie aperte al pubblico; consentire maggiore autonomia gestionale e totale indipendenza d’accesso rispetto al sito cimiteriale; rinnovare l’impianto di cremazione, adottando una tecnologia che consenta di aumentare il numero di cremazioni giornaliere e ridurre i costi di gestione e manutenzione; integrazione architettonica con gli edifici esistenti sia recenti che monumentali; inserimento ambientale sostenibile tenuto conto la vicinanza di alcuni edifici residenziali lungo via Cipressi».
Il nuovo corpo edilizio, è contenuto nello spazio definito tra la cinta muraria e l’edificio per tumulazioni recentemente realizzato composto da una cortina discontinua di semplici volumi con mattoni di laterizio a vista di colorazione chiara con sfumatura ambrata. Il nuovo complesso architettonico caratterizzato da una rigorosa semplicità compositiva e dal prevalente uso del laterizio faccia a vista, persegue una continuità ambientale con i recenti ampliamenti e ridisegna in modo equilibrato la chiusura verso nord ovest del Civico cimitero. L’edificio si sviluppa a piastra con volumi semplici di un solo piano; le variazioni in altezza, dettate da diverse necessità funzionali contribuiscono ad una sua caratterizzazione architettonica. Gli ambienti previsti sono: ufficio disbrigo pratiche amministrative; sala attesa utenti ufficio; servizio igienico personale ufficio; locale archivio e fotocopie; locale deposito urne cinerarie; servizi igienici visitatori suddivisi per sesso; deposito; locale tecnico; sala travasi dotato di servizio igienico, doccia e spogliatoio; sala del commiato divisibile in due salette con un interparete mobile; porticato per sosta e attesa ingresso sale del commiato; servizio igienico, doccia, spogliatoio personale maschile; servizio igienico, doccia, spogliatoio personale femminile; locale celle frigorifero per n° 36 salme; atrio di accesso per arrivo salma; locale caricamento e controllo forni; locale forno.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti