5 Commenti

Commissione Ambiente aperta: in Comune si fa il punto sull'inquinamento in città

commissione

Foto Francesco Sessa

Commissione Ambiente allargata ai rappresentanti di Arpa, Asl, categorie del commercio, Legambiente, esponenti dell’industria cremonese. Dalle 17 in Comune è stato fatto il punto sulla qualità dell’aria a Cremona e sugli interventi messi in campo dall’amministrazione. Erano presenti anche alcuni sindaci dei Comuni che, insieme a Cremona, hanno dato vita al protocollo contro lo smog.

Dall’incontro non sono emersi dati nuovi: l’amministrazione, tramite l’assessore Francesco Bordi, ha illustrato il quadro attuale, in leggero miglioramento più che altro per il minore utilizzo del riscaldamento domestico, principale causa dell’inquinamento.

Tra gli interventi, quello del presidente dell’Ascom Claudio Pugnoli, che ha ribadito l’inutilità del provvedimento delle targhe alterne a fronte del fatto che, come peraltro evidenziato dallo stesso Beati (Arpa) in commissione, il traffico veicolare contribuisce per il 17% all’inquinamento.

Legambiente, dal canto suo, ha chiesto controlli più serrati sugli impianti di riscaldamento e sulle temperature ed è tornata a chiedere un progetto concreto per la chiusura del centro storico.

 

© Riproduzione riservata
Commenti
  • Filippo

    Bella la commissione in cui si invitano solo gli amici e i propri elettori, dev’essere stato un confronto difficile per l’amministrazione 🙂

  • elia

    le solite baggianate

  • COMMISSIONE APERTA

    Prendo da http://www.cremonaoggi.it:
    Commissione Ambiente allargata ai rappresentanti di Arpa, Asl, categorie del commercio, Legambiente, esponenti dell’industria cremonese (purtroppo mancava LUCI, in cinque minuti avrebbe sbrogliato la matassa, n.d.r.). Dalle 17 in poi in Comune è stato fatto il punto sulla qualità dell’aria a Cremona e sugli interventi messi in campo dall’Amministrazione.
    Dall’incontro non sono emersi dati nuovi (la Valpadana, Cremona ne è giusto al centro, è una delle quattro zone più inquinate del mondo, n.d.r.): l’assessore Francesco Bordi (non essendo imparentato con gli Dei, oltre non può, n.d.r.) ha illustrato il quadro attuale, in leggero miglioramento più che altro per il minore utilizzo del riscaldamento domestico, principale causa dell’inquinamento etc etc.
    Bordi è un asociale: ha detto una cosa ovvia, conosciuta, ma che un bravo politico deve disconoscere come fosse una relazione peccaminosa……

    Cremona 15 03 2012 http://www.flaminiocozzaglio.info

  • Achille

    L’importante non è conoscere gli invitati, ma capire chi ha proposte concrete da mettere in atto.
    Evitando la solita demagogia e le chiacchere di propaganda.
    Tant’è, non si lamentino i non invitati, quanto piuttosto, partoriscano idee … (se ne hanno).

  • UN VERO SPECIALISTA

    Commissione allargata sull’emergenza smog nel Palazzo Comunale di Cremona: di inquinamento si muore.
    Secondo la Provincia, quotidiano monopolista della città, Pugnoli Claudio, presidente Ascom, è l’unico a puntare al cuore: incapaci, voi uccidete un commercio morto!

    Cremona 16 03 2012 http://www.flaminiocozzaglio.info