Cronaca
Commenta13

Il professor Ponti a palazzo Cattaneo: «La Tav? Una stupidità fenomenale»

– FOTO FRANCESCO SESSA

Nella bella sede di Palazzo Cattaneo a Cremona il Circolo culturale “AmbienteScienze” ha presentato alla cittadina cremonese nel tardo pomeriggio di venerdì il prof. Marco Ponti, uno dei massimi esperti a livello internazionale in tema di trasporti. Formatosi nelle università americane, è docente di economia dei trasporti al Politecnico di Milano, ha svolto attività di consulenza per la Banca Mondiale Investimenti, per il Ministero del Tesoro, per il Ministero dei Trasporti e per le Ferrovie dello Stato. Il tema che egli ha scelto per l’evento era: “La valutazione dei progetti di trasporto in tempi di crisi. La TAV”.

Il pubblico al Cattaneo

Benito Fiori, vicepresidente di “AmbienteScienze”, ha introdotto la serata sottolineando la sintonia di questa scelte con l’essenza di un recente intervento sulla stampa del prof. Salvatore Settis, in cui, a proposito degli aspetti etici del governo della cosa pubblica, affermava: «Si scambia in tal modo il mezzo per il fine, e in nome della “crescita” si sdogana qualsiasi progetto, anche i peggiori, senza nemmeno degnarsi di mostrarne la pubblica utilità.». Il prof. Ponti, infatti, nel suo stile brillante e accattivante ha cominciato ad elencare una serie di esempi “anonimi” in cui l’interesse di gruppi economici e finanziari e quello di forze politiche in cerca di consenso hanno affossato le doverose verifiche del rapporto costi-benefici e della reale esigenza delle opere da realizzare. Infine, il professore è venuto a parlare della TAV «le cui cronache occupano le prime pagine dei giornali, purtroppo più per le inaccettabili violenze di minoranze che per le ragioni di quella settantina di istituzioni pubbliche della zona che hanno deciso di battersi contro la realizzazione della gigantesca e per certi versi devastante opera che non riguarderà per ragioni tecnico-economiche il trasporto merci, ma solo passeggeri». A proposito dei suoi enormi costi, si è limitato a definire la Torino-Lione, come gli è capitato più volte di dire, “una stupidità fenomenale”. La serata si è protratta grazie ad un civile e ricco dibattito.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti