13 Commenti

Il professor Ponti a palazzo Cattaneo: «La Tav? Una stupidità fenomenale»

il-professor-ponti-a-cremona

– FOTO FRANCESCO SESSA

Nella bella sede di Palazzo Cattaneo a Cremona il Circolo culturale “AmbienteScienze” ha presentato alla cittadina cremonese nel tardo pomeriggio di venerdì il prof. Marco Ponti, uno dei massimi esperti a livello internazionale in tema di trasporti. Formatosi nelle università americane, è docente di economia dei trasporti al Politecnico di Milano, ha svolto attività di consulenza per la Banca Mondiale Investimenti, per il Ministero del Tesoro, per il Ministero dei Trasporti e per le Ferrovie dello Stato. Il tema che egli ha scelto per l’evento era: “La valutazione dei progetti di trasporto in tempi di crisi. La TAV”.

Il pubblico al Cattaneo

Benito Fiori, vicepresidente di “AmbienteScienze”, ha introdotto la serata sottolineando la sintonia di questa scelte con l’essenza di un recente intervento sulla stampa del prof. Salvatore Settis, in cui, a proposito degli aspetti etici del governo della cosa pubblica, affermava: «Si scambia in tal modo il mezzo per il fine, e in nome della “crescita” si sdogana qualsiasi progetto, anche i peggiori, senza nemmeno degnarsi di mostrarne la pubblica utilità.». Il prof. Ponti, infatti, nel suo stile brillante e accattivante ha cominciato ad elencare una serie di esempi “anonimi” in cui l’interesse di gruppi economici e finanziari e quello di forze politiche in cerca di consenso hanno affossato le doverose verifiche del rapporto costi-benefici e della reale esigenza delle opere da realizzare. Infine, il professore è venuto a parlare della TAV «le cui cronache occupano le prime pagine dei giornali, purtroppo più per le inaccettabili violenze di minoranze che per le ragioni di quella settantina di istituzioni pubbliche della zona che hanno deciso di battersi contro la realizzazione della gigantesca e per certi versi devastante opera che non riguarderà per ragioni tecnico-economiche il trasporto merci, ma solo passeggeri». A proposito dei suoi enormi costi, si è limitato a definire la Torino-Lione, come gli è capitato più volte di dire, “una stupidità fenomenale”. La serata si è protratta grazie ad un civile e ricco dibattito.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti
  • sandra

    Finche’ lo dice un sedicente autoreferenziatosi massimo esperto di trasporti internazionali….
    Gli esperti, quelli veri, la pensano diversamente.

    • Laura

      Quanto è superficiale il tuo commento da 1 a 10? Io conosco questi esperti qua: 360 docenti contro la linea Tav http://perotorino.it/attualita/notizie/36614-notav-i-360-docenti-che-si-oppongono-al-progetto

      • sandra

        Eh figurarsi , se non sei No Tav come minimo sei superficiale, come massimo …beh, lasciamo perdere .
        Il nostro professorone di turno invece puo ‘ tranquillamente permettersi di dare dello stupido a chi non la pensa come lui

        BASTA , per piacere, con questa arroganza

        • giorgio

          Argomenta la tua idea, perché il superficiale finora sei tu.
          Perciò dicci: perché secondo te la TAV è un’opera da realizzare?

          • giorgio

            Scusa, volevo dire ‘la’ superficiale. E già che ci sei, Sandra, spiega bene, perché devi fugare il dubbio in chi legge che sei proTAV solo per tifo politico, e che della questione hai capito poco.

          • sandra

            Non devo proprio fugare nulla. Ognuno e ‘ libero di pensarla come gli pare, sempre nel rispetto delle opinioni altrui. E se poi della Tav non ho capito nulla, pazienza caro Giorgio. In democrazia capire non basta. Prima vengono i numeri.

  • Dott. Garda meglio

    Il prof. Marco Ponti è docente di economia dei trasporti al Politecnico di Milano, ha svolto attività di consulenza per la Banca Mondiale Investimenti, per il Ministero del Tesoro, per il Ministero dei Trasporti e per le Ferrovie dello Stato. Questi sono fatti.
    Certo non sarà sicuramente al livello di competenza della nostra Sandra che pontifica con l’arroganza che vede solo negli altri.
    Qui il Prof. Mattei docente di Diritto Civile all’Università di Torino su TAV
    http://www.youtube.com/watch?v=eqoUCZVxaDs

    • sandra

      Se la TAV e’ una stupidata, chissa’ cosa pensa l’esimio professore del ben piu’ umile terzo ponte cremonese. Ma ho la sensazione che il professore non approvi. A proposito, oltre ai titoli accademici, sarebbe interessante sapere di quali comitati scientifici di progetti infrastrutturali e di quali e quante consulenze in quest’ ambito l’ esimio professore si sia fatto e si stia facendo carico. Ma naturalmente tutto questo che c’ entra? L’ importante e’ passare da idioti gratuitamente se la si pensa diversamente. Grazie. Ma io continuo a pensare che laTav non sia una stupidata e vada fatta. E anche il terzo ponte.

  • CERTEZZE SINISTRE

    Il professor Marco Ponti, uno dei massimi esperti a livello internazionale in tema di trasporti, formatosi nelle università americane, docente di Economia dei trasporti al Politecnico di Milano, consulente per la Banca mondiale investimenti, per il Ministero del Tesoro, per il Ministero dei Trasporti e per le Ferrovie dello Stato (c’è di che vantarsene, n.d.r.), e scusate se dimentico qualcosa, su invito di Benito Fiori, vicepresidente di AmbienteScienze, è sceso a Cremona, a Palazzo Cattaneo, per spiegare la Tav davanti a un folto pubblico di dodici persone.
    Lapidario: è di una stupidità fenomenale.
    La serata, ci informa http://www.cremonaoggi.it, si è protratta grazie ad un civile e ricco dibattito.

    Cremona 25 03 2012 http://www.flaminiocozzaglio.info

  • c.

    LA TAV SARA’ANCHE”UNA STUPIDITA’FENOMENALE”MA,CON TUTTO QUELLO CHE CI E’GIA’COSTATA,LA STUPIDITA’PEGGIORE SAREBBE QUELLA DI LASCIARLA INCOMPIUTA.E,SICCOME LE APPARTENENZE POLITICHE HANNO SPESSO CAGIONATO IL DANNO MAGGIORE SAREBBE ORA DI INIZIARE A VEDERLA CON OCCHI DIVERSI:TERSI DA SCIOCCHE IDEOLOGIE!

  • danilo

    Come ovvio , e come sempre , la ” povera ” Sandra attira su di sè le ire delle menti brillanti, quei fini agglomerati di neuroni e di sinapsi che sanno di eeccellere nell’ attività del ragionamento, regolarmente esercitata nei lunghi e interminabili pomeriggi trascorsi ad allenarsi a scopone o a briscola col morto in una rivierasca canottieri.
    Eh no Sandra, non devi permetterti di disturbare i fini pensatori, se no per la tua rozzezza ( e per la tua immediatezza ) bacchettate sulle dita.
    E soprattutto non devi permettere di insinuare quello che non dici con le parole ma che lasci intravedere ai fini pensatori :
    che cotanto titolato professore sia stato “dimenticato” nell’elenco dei consulenti a dorata parcella della famigerata Tav ; e che ora, giustamente, si rammarichi per tanta stupida dimenticanza.
    Non permetterti neppure di pensarlo, perchè il nostro professorone non fa consulenze e non emette parcelle. Solo giudizi lapidari su chi si è dimenticato di includerlo ( nell’ elenco dei consulenti ufficiali ?).

    • giorgio

      Bella poesia.
      Ce ne fosse uno che argomenta il prorio essere proTAV.

      • danilo

        Meno male che a compensazione c’è chi motiva il proprio essere no-Tav con spettacolari arrampicate sui pali della luce e con soavi lisciate di pelo alle ” pecorelle” delle forze dell’ordine.