Un commento

Messaggi luminosi 'Salvaciclisti' alle porte della città Attesa per la biciclettata

Uno dei messaggi luminosi

Quattro messaggi luminosi alle porte della città. Dopo Milano, anche Cremona, da venerdì 30 marzo ha i suoi messaggi ‘Salvaciclisti’. Due nei giorni pari, due nei giorni dispari. ‘Non sostare sulle corsie ciclabili’, ‘Guarda poi apri la portiera’, ‘In città le auto a 30 km all’ora’ e ‘Lascia la macchina, usa la bici’. L’iniziativa voluta dall’assessore Francesco Bordi su proposta della Fiab, è arrivata il giorno prima della seconda biciclettata anti-smog e pro-ciclabili. Un percorso di 12 chilometri che partirà sabato 31 marzo alle 15.30 da piazza del Comune (ritrovo ore 15). Mascherine, cartelli e magliette, la carica delle due ruote pedalerà per la città, fermandosi qualche minuto, nei punti segnati tristemente da incidenti che hanno coinvolto ciclisti: via Milano all’incrocio con via Sesto, via dell’Annona e via Giuseppina all’intersezione con via Buoso da Dovara. La protesta per chiedere “misure più efficaci e immediati per un’aria più respirabile, una vera rete di piste ciclabili, un’area pedonale più estesa e investimenti per una vera mobilità sostenibile”. L’arrivo in piazza del Comune. «Ci aspettiamo una significativa partecipazione – ha detto il presidente Fiab Piercarlo Bertolotti -. Sul tema importantissimo della sicurezza stradale e delle piste ciclabili,  chiediamo una maggiore attenzione e una maggiore responsabilità da parte di tutti».

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti
  • sandra

    Sacrosanto.