2 Commenti

Cremona e Bari, calcio malato nel mirino Dalla Puglia nuovi arresti e indagati

Calcioscommesse, arresti dalla procura di Bari

– Sopra, il difensore ex Bari Masiello

Cremona ha aperto la strada con gli arresti dello scorso giugno, ovvero la prima tappa di una serie che ha sbattuto in faccia agli sportivi di tutta Italia il marcio del mondo del pallone. Ora arrivano ordinanze di custodia cautelare anche dalla procura di Bari, una delle città, assieme alla nostra, in cui sono in corso inchieste sul calcio professionistico. Dalla Puglia manette, nuovi indagati e nomi già venuti a galla nel corso delle verifiche della polizia nell’operazione cremonese ‘Last Bet’. Nella notte i carabinieri hanno arrestato Andrea Masiello, difensore ex Bari ora in forza all’Atalanta. Secondo l’accusa avrebbe manipolato diverse partite di A della formazione pugliese nell’ultima parte dello scorso campionato. Tra le partite nel mirino degli investigatori pure il derby contro il Lecce. Da quanto si apprende in arresto anche due suoi amici-scommettitori Giovanni Carella e Fabio Giacobbe. Il reato contestato è associazione per delinquere finalizzata alla frode in competizioni sportive. Una ventina gli indagati. Ci sono  i calciatori Alessandro Parisi, Daniele Portanova, Marco Rossi, Abdelkader Ghezzal, Marco Esposito, Antonio Bellavista, Nicola Belmonte e Simone Bentivoglio. Così come il factotum barese Angelo Iacovelli, e altri personaggi tra cui lo ‘zingaro’ Victor Kondic e l’albanese Armand Caca. Mentre si resta in attesa di ulteriori sviluppi dalle indagini di Cremona, una nuova bufera è arrivata.

Michele Ferro

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

 

© Riproduzione riservata
Commenti
  • Marco

    Che vergogna!

  • laura

    abbonamenti a stadi e tv… spese per seguire le traaferte..per questi soggetti???