Un commento

Cremona Solidale, il Pd: "La Giunta accolga l'appello di lavoratori e sindacati"

maura-ruggeri-odg-su-cremona-solidale

“Il ripristino della normalità delle relazioni sindacali interne dell’azienda Cremona Solidale è una condizione fondamentale per garantire un clima lavorativo sereno agli operatori impegnati in un delicato lavoro quotidiano di cura degli anziani non autosufficienti”. Attacca così Maura Ruggeri, capogruppo del Pd in Consiglio comunale e prima firmataria di un ordine del giorno che impegna sindaco e assessore ai servizi sociali a rispondere all’appello dei sindacati che lamentano il mancato ascolto da parte del Comune e ad intervenire affinché le parti riprendano il confronto sui temi dell’organizzazione del lavoro e giungano al più presto ad una intesa.
“Le  Segreterie Sindacali Confederali della Funzione Pubblica – spiega la Ruggeri – hanno inviato un comunicato al Sindaco, all’Assessore ai Servizi Sociali ed alle forze politiche, lamentando il disinteresse dell’Amministrazione comunale circa i problemi sollevati dai lavoratori di Cremona Solidale e dalle loro rappresentanze sindacali. Il perpetuarsi di una situazione di tensione nelle relazioni sindacali con il continuo ricorso agli “ordini di servizio “ da parte della Direzione dell’Azienda non possono che avere pesanti ricadute negative sul clima interno. In più, non si tratta di una partita che riguarda esclusivamente le parti in causa, dal momento che il benessere degli ospiti dipende anche dal benessere e dalla serenità di chi è a contatto quotidiano con loro”.
Ecco, dunque, le richieste dei democratici Maura Ruggeri, Annamaria Abbate, Alessandro Corradi e Caterina Ruggeri: “Chiediamo all’amministrazione di accogliere l’appello dei lavoratori di Cremona Solidale e delle loro rappresentanze sindacali che ribadiscono la necessità di avere delle risposte e sollecitano un intervento autorevole da parte di chi ha la responsabilità della governance del sistema e di svolgere un’azione di convincimento nei confronti delle parti affinché si rimettano al tavolo della trattativa e un’azione di mediazione circa le questioni, a tutt’oggi irrisolte, attinenti l’organizzazione del lavoro aziendale”.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti
  • CREMONA SOLIDALE, RUGGERI “FURIOSO”

    E’ un titolo di http://www.cremonaonline.it, il braccio svelto della Provincia, che prosegue:
    Criticato dai dipendenti, sollecitato a più riprese da una parte della politica cittadina e dai familiari dei degenti in merito alle condizioni di lavoro e alla qualità dell’assistenza, sferzato dalle organizzazioni sindacali e dalle Rsu, il presidente di Cremona Solidale Fabrizio Ruggeri entra a gamba tesa nella polemica con una lettera indirizzata a “La Provincia”.
    Eccone, cari lettori, la partenza, che è tutto un programma:
    “Ancora una volta si privilegia l’evidenza pubblica tramite stampa anziché affrontare direttamente con l’Azienda le problematiche, vere o presunte che siano.”

    Cremona 15 04 2012 http://www.flaminiocozzaglio.info