2 Commenti

Razzia nel bar, carabinieri bloccano due romeni di Annicco

Incursione stroncata dai carabinieri

Sopra, il maresciallo capo Ferro, il capitano Truda e il luogotenente Foglia con il bottino recuperato (foto Francesco Sessa) e i due arrestati: il 22enne e il 25enne

Monete, passamontagna e zaino: recuperati dall'Arma (foto Francesco Sessa)

 

AGGIORNAMENTO E DETTAGLI – Raid notturno al bar Cristal di Casalmorano. Due giovani, a bordo di una Peugeot 307 station wagon con targa bulgara, hanno raggiunto l’esercizio del paese in piena notte. Hanno rotto la porta principale con degli arnesi da scasso, per poi darsi da fare all’interno. Sventrate delle macchinette. Rubato denaro. L’azione, messa in atto col favore del buio, è stata stroncata grazie all’intervento dei carabinieri del Nucleo radiomobile, che in meno di 10 minuti, dopo l’allarme lanciato da un cittadino al 112, sono arrivati in paese da Cremona, con due pattuglie.

Macchinette prese di mira e carabinieri sul posto

I militari hanno sbarrato la strada al veicolo degli intrusi. Questi ultimi hanno tentato una fuga a piedi mollando l’attrezzatura usata per forzare l’entrata del bar e le macchinette, ma sono stati subito acciuffati. Si tratta di due romeni, Gutu Claudiu Ilie e Vaduva Liviu Dumitru, di 22 e 25 anni, con precedenti e senza fissa dimora. L’intervento è stato delineato in mattinata nella caserma di viale Trento e Trieste dal comandante della Compagnia di Cremona, il capitano Rocco Truda, dal maresciallo capo Eugenio Ferro, alla guida del Nucleo radiomobile, e dal luogotenente Angelo Foglia, a capo del Norm (Nucleo operativo e radiomobile).

 

Militari al bar Cristal

I carabinieri hanno recuperato passamontagna e borsa in cui era contenuto il bottino: circa mille euro in monete e 270 in banconote. Il 22enne e il 25enne sono ora in camere di sicurezza in attesa della direttissima di venerdì. Pur senza una casa stabile ufficiale, entrambi risultavano avere rifugio ad Annicco, e con questi due arresti salgono a una decina gli stranieri con dimora in quel paese finiti nella rete dell’Arma negli ultimi sei mesi.

Michele Ferro

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti
  • Il Giò

    Annico (da wikipedia): 2000 abitanti. Negli ultimi 6 mesi 10 stranieri arrestati. Magari controllare di più quella zona?

  • polly

    dobbiamo ringraziarli invece, tra soresina e annicco stanno facendo un lavorone con tutti queqli stranieri che fanno casino.. e tutti quegli arresti lo dimostrano