Lettere
Commenta11

Aeroporto del Migliaro, "Riaprire la trattativa per non chiuderlo"

da Virgilio e Pizzetti (Pd)

Il bando di gara per l’assegnazione in gestione del sito aeroportuale di Migliaro definito dalla Provincia di Cremona, rispecchia probabilmente la necessità di un’adeguata remunerazione del bene come richiesto dalla Corte dei Conti. Non incontra purtroppo le disponibilità economiche dell’Aeroclub che gestisce la struttura e che si è fatto carico nel tempo di rilevanti migliorie della stessa, garantendo anche la funzione di servizio pubblico. È il classico caso di come conformarsi rigidamente ad una norma, rischia di produrre un danno di fatto alla comunità nella gestione di eventi straordinari e di emergenza. Considerando anche le criticità che si stanno manifestando a seguito della sismicità del suolo, è opportuno rischiare la chiusura di una struttura potenzialmente utile alla Protezione Civile per la gestione di non auspicabili emergenze territoriali e nazionali? Ci pare proprio di no. Perciò invitiamo la Provincia a sospendere e ripensare il bando di gara, considerando una compartecipazione degli Enti ai costi generali per assicurare la funzione pubblica di gestione delle eventuali emergenze. Su questa base, nel nome di un’utile collaborazione tra pubblico e privato, ci appelliamo a Provincia e Aeroclub affinché il confronto si riapra per definire un’intesa che assicuri il complessivo interesse pubblico.

Andrea Virgilio
capogruppo PD Consiglio provinciale
Luciano Pizzetti
capogruppo PD Commissione parlamentare per le questioni regionali

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti