Cronaca
Commenta20

Siccità, per irrigare i campi boom del 30% dei consumi di gasolio

Bolletta carburante più salata per colpa della siccità. Per salvare campi e raccolti gli agricoltori sono costretti a usare a pieno regime le pompe per pescare l’acqua dai canali e irrigare. Così il consumo di gasolio è aumentato del 30 per cento rispetto alle medie degli scorsi anni. Tutto a fronte di un mese di luglio che ha fatto registrare il 30 per cento di pioggia in meno nel nord Italia rispetto alla media del periodo 1971-2000 e diverse coltivazioni ne hanno risentito – spiega la Coldiretti – con tagli alle produzioni che vanno dal -20 per cento per il pomodoro al 30 per cento per il mais fino al 40 per cento per la soia. Perdite produttive che insieme ai cali determinati dal caldo sulla produzione di latte (-15 per cento) e sugli altri animali in allevamento hanno provocato danni all’agricoltura italiana che – stima la Coldiretti – si avvicinano ormai al miliardo di euro.
A preoccupare adesso sono anche i temporali violenti che rischiano di aggravare la conta dei danni visto che la pioggia per essere utile – conclude la Coldiretti – deve cadere in modo costante e leggero mentre i forti temporali soprattutto se accompagnati da grandine provocano gravi danni alle colture.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti