Commenta

Fondazione Germani, trasloca il Centro Diurno Venerdì l'inaugurazione

germani

Inaugurato nella mattinata di venerdì 24 agosto il nuovo Centro diurno integrato della Fondazione “Elisabetta Germani” di Cingia de’ Botti. Nuovi spazi per il servizio rivolto agli anziani che ha lo scopo di supportare le famiglie e i servizi territoriali nella gestione di quelle situazioni che richiedono continuità ed intensità di intervento, evitando o procrastinando il più a lungo possibile il ricovero in struttura residenziale. Il Centro diurno, accreditato per 40 posti, è presente da più di una decina d’anni. Aperto 7 giorni la settimana, dalle 8 alle 18, permette agli ospiti e alle proprie famiglie di scegliere la modalità di frequenza (quotidiana o bisettimanale) secondo le diverse esigenze individuali. Il servizio prevede anche il trasporto per l’accesso e il ritorno al domicilio dell’utente. Il trasferimento del Centro diurno in una nuova ala della struttura, sinora non utilizzata, ha permesso di avere a disposizione spazi più ampi e di maggior funzionalità e comfort, anche grazie alla possibilità di utilizzo di un’ampia terrazza. La benedizione dei locali sarà preceduta dalla S. Messa, presieduta dal vescovo nella cappella del centro sanitario. Durante l’Eucarestia sarà ricordato don Giancarlo Lazzarinetti, per diversi anni cappellano della struttura, scomparso all’inizio di agosto a seguito di un improvviso malore.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti