Cronaca
Commenta8

Obiettivo multe, Lega: "Alla Giunta interessa solo fare cassa"

La polemica sull’obiettivo dato dal Comune ai vigili di 140 multe al mese entra prepotentemente nell’agenda politica. E in attesa di sapere cosa si è deciso nel vertice in Comune con sindaco, comandante e direttore generale, ad intervenire è la Lega Nord con il Commissario cittadino Stefano Borghesi: “Quello che sta accadendo in Comune ha del paradossale ed è la conferma che all’amministrazione comunale interessa solo fare cassa”.
“E’ di poche settimane fa – continua Borghesi – la polemica sull’eccessivo utilizzo del corpo di polizia municipale per fare multe e sull’insufficiente utilizzo in operazioni contro il degrado nelle aree verdi e la microcriminalità. Ci avevano risposto che non era vero e che sono state emesse contravvenzioni per diversi milioni di euro destinate per buona parte a migliorare la sicurezza. Poi si scopre che, vista la crisi, ai vigili è stato chiesto il sacrificio di andare in bicicletta con tanto di plauso da parte del Comandante, ma che il Comune nonostante la crisi ha distribuito premi ai dirigenti. Ora ci dicono che per avere un voto più alto nel giudizio complessivo per l’assegnazione dei premi di produzione gli agenti dovrebbero fare 140 multe al mese! Riteniamo tale parametro insensato e tale impostazione inaccettabile”.
“E’ una continua presa in giro – conclude Borghesi – mi pare chiaro che se si danno simili obiettivi l’intento è quello di fare cassa, mi pare chiaro che se il ricavato delle contravvenzioni fosse davvero destinato a potenziare la sicurezza ai vigili non sarebbero stati tolti i veicoli costringendoli a razionalizzare le spese ed usare la bicicletta con 40 gradi. L’amministrazione comunale ci dica dove effettivamente spende i milioni di euro incassati dalle multe e si assuma le proprie responsabilità ammettendo che il corpo dei vigili urbani è considerato solo una fonte di entrata da utilizzare per tartassare i cremonesi”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti