10 Commenti

Futura Provincia del Po, tra Cremona e Mantova 'guerra' per il capoluogo

cremona-mantova-alto

Sopra, le vedute di Mantova e Cremona

Cremona ha fatto la sua mossa grazie alla relazione sulla proposta di ‘unione’ con Lodi e Mantova inviata gli uffici dell’Unione province lombarde e del Consiglio delle autonomie locali (proprio il Cal va in assemblea oggi sul tema del ‘riordino’ in vista di una proposta di ridisegno territoriale da inviare alla Regione). C’è però ora la necessità di trovare la giusta intesa con lodigiani e mantovani. I primi si sono sempre mostrati favorevoli al ‘matrimonio’ con Cremona, ma non vedono di buon occhio la presenza dell’area virgiliana (il presidente Foroni ha sempre parlato, in questo caso, di “territorio troppo esteso”). Mantova sta invece provando in tutti i modi a mantenere la propria autonomia, e resta aperta anche la questione capoluogo (ruolo che nella Provincia del Po, salvo accordi diversi, spetterebbe a Cremona in quanto città più popolosa; qui ci sarebbero gli uffici centrali e i centri decisionali). Come riporta la Gazzetta di Mantova, il presidente virgiliano Pastacci (con il supporto di sindaci e categorie economiche di quel territorio) cercherà di far passare un’interpretazione inedita della riforma: “Se si divide l’area regionale per il numero minimo di chilometri quadrati, ovvero 2500, la Lombardia ha diritto a otto-nove province. A quel punto, con la nostra posizione strategica al confine con Emilia e Veneto, e con la nostra storia, avremmo gli elementi per non perdere l’autonomia”. Nel caso questa strada non risultasse percorribile, la Provincia del Po sarebbe sempre più vicina. Ma, come accennato, si ‘accenderebbe’ la guerra per il ruolo di capoluogo. Mantova non ci sta a ‘cedere’ lo scettro alla città del Torrazzo. Così Pastacci sulla Gazzetta: “Vogliono stare con noi? Dovranno trattare”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti
  • Stefano

    Ma per piacere:
    a) Mantova ha 50mila abitanti, Cremona 70 e passa mila
    b) Cremona sarebbe al centro della grande provincia. Se Mantova fosse capoluogo, un lodigiano potrebbe metterci 2 ore per arrivarci in auto!

    E poi, CHI DIAVOLO VUOLE MANTOVA? Che se ne vadano con brescia!

  • Dario Capelli

    Assurdo! Cremona con Lodi è già autonoma, Brescia non vuole allargarsi… non sembra che abbiano tanto potere contrattuale.

    Nessuno vuole rinunciare a uffici e autonomia, ma per tagliare costi e burocrazia è ora che si facciano proposte ragionate anche se non gradite.

  • Roberto

    Il ruolo di capoluogo spetta a Cremona, solo noi cremonesi possiamo rischiare di farcelo sfuggire!
    Mantova capoluogo con 50mila abitanti è un’aberrazione, senza dimenticare che la densità demografica è più alta sul cremonese visto che il mantovano ha 60 mila abitanti in più ma una superficie molto superiore!
    Insomma qui tutti fanno i conti senza l’oste, Crema con 30 mila abitanti pensa di fare quello che vuole, Mantova gli va dietro…sono messi male…

  • Roberto

    Cremona capoluogo, non c’è nulla da trattare! La legge parla chiaro il resto è solo teatrino della politica!

    Art. 4 bis D.L. 95/2012: “In esito al riordino di cui al comma 1, assume il ruolo di comune capoluogo delle singole province il comune già capoluogo di provincia con maggior popolazione residente, salvo il caso di diverso accordo tra i comuni già capoluogo di ciascuna provincia oggetto di riordino”.

  • io sarei andato,o con los angeles o con miami!
    già le me lo vedo salini col suo suv tutto nero coi cristalli tutti neri e le guardie del corpo..tutte nere!;-)perchè così si risparmia eh!

  • danilo

    A questo punto facciamo tutti il tifo perchè i mantovani riescano a starsene per conto loro.

  • Parmenide

    … ma sì, che Cremona resti solo con Lodi, coi suoi torroni e il suo violino. I mantovani che dovrebbero fare, secondo voi? Darvi pure il deretano? Ma perché non ragionare nell’ottica di un’equa suddivisione di compiti, funzioni e strutture? Ma sì, Cremona, la più miserrima delle province lombarde che si erge ad ombelico del mondo, resti da sola. Perché é ciò che si merita…

  • Paolo

    Da cremonese dico che:
    a) amo Cremona ma
    b) Mantova ha tanto da insegnare come dinamismo e vitalità. La loro città è solo leggermente più bella ma ha un turismo spaventosamente più ricco e “pesante”
    c) Mantova ha solo 50mila abitanti ma ha un hinterland di altrettanti, la città “vera” ha 100mila abitanti
    Poi sono il primo dei campanilisti ma non bisogna mai perdere l’obiettività. Certo non si può porre un capoluogo in un’estremità ma dovrebbe restare una sorta di baricentro geografico.
    La mentalità che ci domina è statica, poco propositiva, poco reattiva.

  • Roberto

    Cremona ha i numeri, oggettivi e li da vedere, gli altri hanno dinamismo e tanto altro bel fumo da vendere! Se poi a qualche cremonese piace l’idea di vendersi ai mantovani pur di fare dispetto ad altri cremonesi non graditi allora il problema è solo nostro e non certo nel confronto con Mantova o Lodi.

  • sandra

    Diciamo che Salini ci ha provato a infinocchiare i mantovani. Chapeau! Ma la provincia del Po non esiste nella realta’ . E ora tanta concretezza e avanti marsch con Lodi, perche’ altre strade non ce ne sono.