4 Commenti

'L'Arte e il Torchio', l'interrogazione definitiva del Pd

Lettera scritta da Elena Guerreschi (Pd)

Gentile Direttore,

leggo su ”Cremonaoggi’ un’interrogazione relativa alla manifestazione Arte e il Torchio, da me sottoscritta, che non rappresenta la versione definitiva che i consiglieri Bonali e Guerreschi hanno depositato in Comune.

Mi spiace che, per errore, il mio collega Le abbia inviato il testo non corretto, pertanto con la presente trasmetto la versione dell’interrogazione così come depositata presso il Comune di Cremona e ne chiedo cortesemente la pubblicazione.

E’ di mio particolare interesse puntualizzare, inoltre, il mio apprezzamento verso ogni iniziativa ed espressione culturale, al di là delle ‘dimensioni’ e delle appartenenze che la caratterizzino. Rispetto ed ammiro l’impegno e la dedizione che molte persone ed associazioni hanno profuso, ogni anno, per l’organizzazione e la realizzazione della Notte dei Musei, che ritengo essere un’importante iniziativa  che stimola i cittadini al ‘consumo di cultura’ e nello stesso tempo garantisce spazi e luoghi d’espressione ad arti ed artisti fra i più diversi.

Pertanto, dopo questa mia riflessione, chiedo cortesemente di voler pubblicare l’originale interrogazione dei consiglieri del PD in sostituzione di quella che vi è stata erroneamente trasmessa dal mio collega.
L’interrogazione qui allegata è l’unico testo che verrà effettivamente discusso in Consiglio Comunale. Peraltro, con quell’atto, i consiglieri interrogano il comune per conoscere le motivazioni e le circostanze della mancata edizione 2012 della manifestazione L’arte e il Torchio, mossi  dalla volontà di tutelare questa particolare forma d’arte e la sua possibilità di trovare espressione sul territorio.

Elena Guerreschi
Consigliere comunale Pd

IL TESTO DELL’INTERROGAZIONE

Al Signor Sindaco di Cremona Prof. Oreste Perri

Oggetto: Interrogazione a risposta orale

Apprendiamo dai media locali che la Giunta Comunale ha deciso di negare il contributo economico necessario all’allestimento dell’edizione 2013 della rassegna L’Arte e il Torchio, biennale d’incisione che dal 1999 viene realizzata in Santa Maria della Pietà, grazie alla collaborazione fra numerose istituzioni pubbliche e private. A dispetto delle numerose promesse e rassicurazioni nei confronti degli organizzatori e con un ritardo imperdonabile considerati i tempi necessari per la preparazione di un simile evento – l’unico di portata internazionale che la nostra città organizzi in campo artistico – solo ora è giunta la definitiva comunicazione del rifiuto del contributo comunale.

A fronte di questo ultimo, gravissimo atto di insensibilità e ristrettezza di vedute in ambito culturale di questa amministrazione si interroga il Signor Sindaco per sapere:

  • A quanto sarebbe ammontato il contributo a carico del Comune di Cremona;
  • Se è vero che la decisione è stata assunta nonostante l’assessore alla cultura e la dirigente del Sistema Museale fossero al corrente dello stato ormai avanzato dell’organizzazione dei lavori;
  • Se è vero che assessore, dirigente e persino lo stesso Sindaco avevano a più riprese rassicurato gli organizzatori sull’intenzione di realizzare l’evento nel 2013;
  • In caso affermativo, per quale ragione si sia ritenuto di rifiutare in extremis il contributo promesso e in favore di quale/i iniziativa/e tale somma sia stata alternativamente stanziata;
  • Per quali ragioni la Giunta ha deciso di negare il contributo alla manifestazioni, ovvero se la motivazione è ravvisabile esclusivamente nella mancanza di risorse oppure se tale contributo sia stato erogato a favore di altre iniziative, ed in questo caso, quali;
  • Quali sono le conseguenze relative alla mancata erogazione del contributo e dunque dell’impossibilità di dar luogo alla manifestazione: se corrisponde al vero che la rinuncia all’edizione 2013 della Biennale comporta la restituzione di numerose opere che famosi artisti internazionali avevano già donato al Gabinetto delle Stampe della Pinacoteca di Cremona, aggiungendo al danno della mancata edizione, la beffa della perdita di rilevanti donazioni.

Daniele Bonali
Elena Guerreschi
Consiglieri Pd

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti
  • oscar

    Rimango basito nel leggere le proteste per l’annullamento di una mostra! Sembra che la cosa abbia più importanza di tutte le persone che quotidianamente pongono fine alla loro vita per mancanza di lavoro. La crisi nazionale, ma soprattutto nella nostra città è palpabile. Sarebbe opportuno che si mettessero sul piatto della bilancia le priorità. E’ prioritaria la mostra internazionale, o è prioritario per il comune di Cremona dare risposte ai propri cittadini che non riescono a sbarcare il lunario? Al disoccupato che chiede un intervento sociale che potrebbe fare il comune? Dargli un biglietto omaggio a lui e famiglia per visitare la mostra?
    Si tratta solo di valori, nell’attuale situazione economica qual’è il valore più importante? Soddisfare i bisogni di qualche “nicchia” o soddisfare al meglio i bisogni primari dei cittadini?

    • Se fà bèl a fàa i cuunt a cà di àalter

    • Se ai fuurbi ghe càasca le bràaghe, ai cujòon ghe rèesta gnàan la camìiza !

  • IL MIGLIORE
    Stufo delle mie limate, il compagno Bonali Daniele, pilastro della cultura del partito democratico cremonese in conto Pizzetti, ha organizzato la controffensiva: all’ultima, bordata di insulti, per me, dalla claque ben organizzata, tipo curva sud; prima ancora, dotta correzione alla mia critica di una professora che fa i corsi Miaoo del ministero.
    Ma io rido in pubblico anche per conto dei suoi colleghi, che so a volte esasperati dalle sue prodezze. L’altro giorno deve aver superato il segno anche per loro, a leggere la nota della collega Elena Guerreschi a http://www.cremonaoggi.it:
    “Gentile direttore, leggo su “Cremonaoggi” un’interrogazione relativa alla manifestazione Arte e il Torchio, da me sottoscritta, che non rappresenta la versione definitiva che i consiglieri Bonali e Guerreschi hanno depositato in Comune. Mi spiace che, per errore, il mio collega le abbia inviato il testo non corretto, pertanto con la presente trasmetto la versione dell’interrogazione così come depositata presso il Comune di Cremona e ne chiedo cortesemente la pubblicazione. Eccetera.”
    Non fatemi maligno, mi sembra di capire che perfino i colleghi lo ritengano incapace, per errore, di copiare e spedire il foglio esatto!

    Cremona 17 09 2012 http://www.flaminiocozzaglio.info