2 Commenti

I cani si azzuffano, un padrone tira un pugno all'altro

Cane

Necessario l’intervento della polizia locale in mattinata: al Maristella due cani si sono azzuffati e il padrone di uno dei due animali (un 32enne) è arrivato a sferrare un pugno in pieno volto a un 61enne. Quest’ultimo, secondo quanto ricostruito, stava passeggiando con il suo piccolo meticcio quando ha incrociato l’uomo più giovane e il suo cane, più grande, che (pare senza guinzaglio) si è subito diretto verso l’altro esemplare ed è scaturito un ‘litigio’. Per difendere il proprio animale, il 61enne ha tirato un calcio al setter ‘ottenendo’ la violenta reazione del 32enne e un naso sanguinante (potrebbe ora partire una querela). Proseguono comunque gli accertamenti dei vigili, anche per verificare la presenza, o meno, del guinzaglio nell’ottica di una possibile sanzione.

Tra gli altri interventi della polizia locale, anche l’allontanamento di ulteriori nomadi (una quindicina) che stazionavano da ieri al Foro Boario e il ritrovamento di un bimbo di 4 anni di origine albanese che si era allontanato dai genitori al mercato: rassicurato da una vigilessa, è stato poi riaffidato ai genitori che si erano rivolti alle forze dell’ordine dopo la sua scomparsa.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti
  • Rintintin

    Classico caso di padrone gestito dal cane.
    Il guinzaglio non si può mettere, sarebbe il cane a guidare l’uomo: un precedente da evitare.
    Foto a presentazione dell’articolo decisamente inappropriata, l’aggressione è arrivata coi pugni.

  • oscar

    In effetti la foto ed il titolo sono veramente inapprpriati.

    Comunque ha fatto bene a tirare un calcio al cane. Peccato non ne abbia tirati anche una ventina al padrone.