Commenta

Festival Verdi, dal primo ottobre via alle manifestazioni

verdi

Col 1 ottobre partirà anche quest’anno la nuova edizione del Festival Verdi, rassegna musicale che, per ventotto giorni, vedrà coinvolta Parma e i territori limitrofi in una serie di interessanti manifestazioni. Come noto il capoluogo emiliano sta attraversando un periodo politicamente singolare ed economicamente problematico. Dopo alcuni difficili mesi di commissariamento, le elezioni amministrative del mese di maggio hanno sancito infatti la vittoria di Federico Pizzarotti, esponente del Movimento Cinque Stelle che si è trovato a rivestire la carica di sindaco della città e, contestualmente, di presidente della Fondazione Teatro Regio, promotrice, assieme al Ministero per i Beni e le Attività Culturali, dell’attesa rassegna autunnale dedicata al grande compositore bussetano. Di conseguenza, la manifestazione viene ad assumere ora connotazioni differenti rispetto al passato.

In calendario inizialmente Rigoletto nell’edizione del 1987 ideata da Pier Luigi Samaritani e rivista da Elisabetta Brusa, con il baritono Leo Nucci nel ruolo del titolo, Jessica Pratt/Desirée Rancatore (Gilda), Piero Pretti/Celso Albelo (Duca di Mantova), Michele Pertusi/Felipe Bou (Sparafucile), seguito da La battaglia di Legnano – assente dalla città da diversi lustri – per la regia di Pier Luigi Pizzi con un cast di giovani interpreti. Il primo evento si avvarrà della direzione di Daniel Oren alla testa dell’orchestra Filarmonica Arturo Toscanini, compagine che, a distanza di anni, torna a fornire il proprio contributo a due opere liriche al Regio. Sul podio per il secondo evento Boris Brott, bacchetta canadese di fama internazionale che ha accettato di sostituire l’indisposto Andrea Battistoni. Le recite si avvarranno, come sempre, dell’intervento del Coro del Teatro Regio di Parma preparato da Martino Faggiani. Quest’ultimo insieme, con l’Orchestra Sinfonica di Milano Giuseppe Verdi, sarà inoltre presente al concerto del 10 ottobre diretto dal croato Ivan Repušić e contrassegnato dalla partecipazione dei solisti Inva Mula, Leo Nucci, Michele Pertusi e Piero Pretti.

Le recite delle opere verdiane si susseguiranno col seguente calendario:

Rigoletto: 1, 5, 12, 14, 18, 26 ottobre 2012;

La Battaglia di Legnano: 6, 9, 13, 20, 27 ottobre 2012.

Per informazioni e biglietti si veda il sito http://www.teatroregioparma.org/index.htm

Paola Cirani

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti