9 Commenti

Preso a fucilate autovelox installato all'altezza di Voltido

t-rex

Atto vandalico di autori ancora ignoti lungo la provinciale 343 Asolana-Cremona-Casalmaggiore, all’altezza della strada che porta a Voltido. Qualcuno ha colpito a fucilate il T-Red Speed, il rilevatore di velocità, centrato lateralmente da un colpo di fucile sparato dal campo. I pallini hanno penetrato l’involucro di protezione, senza danneggiare gli apparati di rilevazione, ma la ditta proprietaria dell’apparecchio l’ha tolto per sistemarlo. A scoprire il gesto è stato un agente della municipale.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti
  • Il vecchio

    Fattobene…dovrebbero far cosi a tutti gli autovelox…aspetto che facciano la stessa cosa con quello messo fuori cremona in direzione crema

    • Il vecchio

      Si e se i ladri non rubassero, le maLattie nonuccidessero….

  • Il vecchio

    Anzi La prossima volta pallettoni non pallini

  • Decurtato

    Anni,molti anni fa,ai bordi delle strade, nascosti dai cespugli, c’erano i briganti che assaltavano il povero viandante depredandolo di tutto.
    I tempi sono cambiati,ora i briganti sono stati sostituiti dagli autovelox, piazzati dai nostri politicanti, fieri del bottino rapinato agli automobilisti.

  • Quaqquaraqquà

    A fucilate andrebbero presi coloro che provocano incidenti a causa della velocità, altro che gli autovelox! Se la gente rispettasse i limiti, gli autovelox non esisterebbero nemmeno. E finchè la gente ragiona così, ben vengano gli autovelox e le multe, voi e la vostra maledetta velocità

    • roby27

      uh,per una volta mi trovo d accordo col papero quaqquaraqquà!
      se la gente rispettasse i limiti,non ci sarebbe bisogno di autovelox o robe simili..perchè chi si mette in auto sembra che sia protetto da tutto e da tutti..ma così non è!

      • Non Capisco

        Mi scusi, ma Lei non era quella che ce l’ha con i vigili perchè usano l’autovelox ??

  • Francesco Capelletti

    Gli autori di questi commenti sono probabilmente gli stessi che vorrebbero la forca per chi travolge e uccide transitando a velocità folle…Che si mettano d’accordo con se stessi, perché come recita l’adagio: non si può avere la botte piena e la moglie ubriaca!

  • Luciano Roffi

    Lode all’eroe partigiano che ha spento uno degli strumenti di taglieggiamento della popolazione. Siamo già strangolati dalle tasse. I limiti di velocità sono assurdamente bassi e servono solo a levarci altri soldi. Sarebbe ora che ci organizzassimo per reagire. Magari si formasse un gruppo clandestini di autodifesa che distruggesse gli autovelox ovunque