26 Commenti

Leghisti cremonesi alla Festa dei Popoli Padani Pullman per Venezia

lega

Anche i leghisti cremonesi alla Festa dei Popoli Padani, ritrovo politico degli appartenenti alla Lega Nord in programma il 7 ottobre. Un pullman gratuito organizzato dalla Segreteria provinciale del partito partirà da Soncino alle 5.30 (Distributore Ip), da Soresina alle 5.40 (Piazza del Comune), da Casalbuttano alle 5.50 (Distributore Agip), da Castelverde alle 6.00 e da Cremona alle 6.10 (stazione pullman). Ritorno in serata.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti
  • verde verde

    LADRONI A CASA NOSTRA!

    • Giacomo

      L’elettorato della Lega è più vivo che mai. Non è illuso ne deluso. Ha fatto il proprio dovere, tra l’altro è l’unico che immediatamente ha saputo fare pulizia delle mele marce. Sono tutti gli altri partiti che non hanno questa forza virtù in più che serve per il futuro dell’Italia e soprattutto del Nord. W tutti i Leghisti, W Maroni (troppo forte!) e fortissimi tutti i Militanti della Lega. Saluti PADANI per un grande NORD…..

      • Trottalemme

        ah, ah, ah, ah… ma mi faccia il piacere!

      • oscar

        Beh, insomma, uno che per non si sa quanti anni, nella migliore delle ipotesi perché non voglio tacciare le perosne di disonestà senza prove, non si è accorto di nulla di ciò che succedeva, proprio forte non direi. Non molto sveglio quello si.

        Però siccome credo che invece il soggetto in questione sia persona tutt’altro che stupida, sicuri sicuri di aver fatto pulizia, e non che si siano sacrificati i soliti capri e poi via con la solita ventennale propaganda leghista, strombazzamenti tanti e fatti pochi e nefasti?

      • MARIO

        vada avanti lei che mi vien da ridere………!

        • Giuselin de la Comare

          Ridi ridi che la mamma ha fatto gli gnocchi ma non ridere troppo. Attento a quel famoso detto latino:
          Risus abbundat…

          • Giuselin de la Comare

            Sttttttttttttt. Adesso vedrete che trattato di latino farà.
            Mamma mia

          • mario

            non ci resta che piangere…per ora ..!!

  • Lega Nord Cremona

    Chi fosse interessato contatti la Segreteria Provinciale dalle ore 15.00 alle ore 19.00 (dal Lunedì al Venerdì), tel.0372/460327.

    • Davide

      Ci saremo per gridare forte “prima il Nord”

  • Davide

    Il nuovo corso del Carroccio è iniziato davvero e vuole stare al fianco di chi giorno dopo giorno lavora e produce. E visto che anche il Nord è in difficoltà, con il lavoro che è di molto diminuito e ce nè poco, si soffre anche qui insomma, è ora di far giungere a Roma più forte il grido di “prima il Nord” per far si che non si fermi la locomotiva d’Italia

    • mario

      ma a Roma cosa avete fatto in questi quattro anni …………??

      • Itala

        leggi, tra l’altro, il decreto legislativo 149 del 2011

  • politici al rogo

    E’ INUTILE CHE ANDIATE A VENEZIA ORAMAI SIETE RIDOTTI AL 4 MASSIMO 5% QUINDI METTETEVI IL CUORE IN PACE SIETE STATI TAGLIATI FUORI DALLA STORIA AVETE RACCONTATO TROPPE PALLE CLAMOROSE E RUBATO ALLA STREGUA DI FIORITO, ADESSO è IL MOMENTO DI GRILLO CHE VI SEPPELLIRA’ .

  • Geppy

    L’IMPORTANTE è LAVORARE PER IL NORD E FERMARNE L’IMPOVERIMENTO DEI SUOI CITTADINI E TERRITORI. SE SI FERMA IL NORD LOCOMOTIVA SONO GUAI PER TUTTI. IL TUNNEL DOVE IN FONDO VEDE LA LUCE SOLO MONTI E COLLEGHI DI MERENDE NOI QUI LO VEDIAMO LUNGO ANCORA PIù DI 10 KM(ANNI) DI CRISI BUIA E DI TIRAR LA CINGHIA. MA ALLA FINE C’E’ DI SICURO IL SOLE DELLE ALPI A RISCHIARAR LA VIA MAESTRA.

    • mario

      ma fino ad ora il sole dove è stato ………?

  • Vittorio

    La Lega deve dedicarsi prioritariamente ai nostri territori del Nord e diventare il primo partito del Nord, come ad esempio la Csu nella ricca Baviera ed esercitare una pressione continua per la riforma federale nell’interesse dei cittadini. Bisogna demolire l’apparato burocratico mostruoso che si è sviluppato e che strangola e soffoca il tessuto industriale e i lavoratori per continuare a produrre ricchezza, per tutti ovviamente.
    Tutti a Venezia, viva il Nord viva il Sud, ma “prima il Nord” dai dai…..

  • Giuselin de la Comare

    Beato Lei signor Mario che può ancora piangere.
    Dopo quasi cinquanta anni che verso lacrime ora sono finite. Le ultime sono andate quando l’attuale governo di professori e super tecnici ha generato gli esodati ed ha portato a venti anni di contribuzione per ottenere una pensione minima. Già, perché quei lavoratori che terminarono il rapporto di lavoro negli anni 90 con quindici anni di contributi ora dovrebbero aggiungerne altri cinque.
    Facile no????
    Non ho più lacrime………….

    • mario

      chi è causa del suo mal pianga se stesso.
      Quando eravate al governo, cosa avete fatto per far NON ridere o piangere………… ?
      Ringraziate i vostri compagni di merende ora in dissoluzione controllata….!!!!!!

      • Teresa

        Caro Mario, dai una occhiata ai tanti e vari decreti legge proposti e fatti dalla Lega, compreso quelli sul federalismo e quelli sulla stabilizzazione delle pensioni di anzianità e vecchiaia(Maroni) che chissà perchè ora hanno rimodificato nuovamente il duo Monti-Fornero rendendoli veri furti e i peggiori d’Europa. Controllali tutti per favore e vedrai che aggiungerai altro di più alle tue idee.

        • mario

          mi accontento dei provvedimenti , per legge, che avete introdotto a favore del vostro compagno di merende……………….!!!!

      • Giuselin de la Comare

        Prima di tutto io non sono mai stato al governo, pertanto se la frase volesse dire che io votai chi era al governo chiedo: Lei, signor Mario ha votato?
        Se la risposta fosse si, nei miei cinquanta anni di pianti avrà pur dato una preferenza ad un partito che governò in quel periodo. Quindi lo posso chiedere io: LEI DOVE ERA? Perché, Lei, lo dovrebbe raccontare ad un altro che tutti i governi precedenti non hanno colpa della situazione che si è generata.
        Se la risposta fosse no, allora non avrebbe alcunché da recriminare.
        Io non posso sapere quale delle due risposte Le competono. In ogni caso le frase che leggo mi farebbero dubitare che Lei faccia parte di quella schiera di persone che tutto sanno, che possiedono la verità assoluta, che potrebbero essere gli attori di uno spot ” Mai avuto torto in vita mia”. Ripeto, dubito, sospetto ma la certezza necessita di ben altro.
        Chiudo il mio intervento citando uno stralcio di un brano dei Nomadi di tanti anni fa “Dio è morto”. Ebbene, già allora qualcuno cantava “una politica per solo far carriera, l’ipocrisia di quella gente che è sempre nella ragione e mai nel torto….” . Preciso che non è riferita Lei, signor Mario, ma che dovrebbe far meditare e non poco tutti.
        Ossequi.

        • MARIO

          MAMMA MIA: meglio un morto in casa che…………giuselin alla porta…………………!!!!!!!!!

          • Giuselin de la Comare

            Va bene! Signor MARIO, sei libero nella tua scelta. Ma dimmi, se mi presentassi alla tua porta chi sceglieresti? Un figlio? La moglie? Uno dei genitori? Un fratello? Una sorella? O più di uno?
            Io ne ho avuti, non per lo stesso Suo motivo, e più di una volta ad averne in casa, una volta due contemporaneamente. Sinceramente preferirei non accadesse mai, cosa impossibile, anche se ti presentassi tu, signor MARIO, con tutti quelli che la pensano come te.
            Attendo una Sua risposta per la domanda di cui sopra, mancando la quale si qualificherà senza ombra di dubbi.
            Ossequi.

          • MARIO

            caro giuselin la qualifica dipende dalla dimensione qualitativa del qualificante e non dal qualificato…ignaro di tanta seggezza….!

          • Giuselin de la Comare

            Sono rimasto basito da tanta capacità linguistica condensata in così poche righe. Al di là di tutti questi azigogoli da azzeccagarbugli, però, Lei, signor MARIO, ha glissato per evitare una risposta.
            Non sono un appestato, un mafioso o uno stragista, pertanto mi fa pensare che è stata solo una frase eclatante per il solo gusto infierire, senza un riscontro oggettivo, detta “così…. tanto per dire”.
            Allora mi sorge il dubbio che Lei, signor MARIO si esprima sempre “così… TANTO PER DIRE.”
            Ossequi