12 Commenti

Indagine della Guardia di Finanza sull'uso dell'auto blu dell'Ospedale Al vaglio i documenti di viaggio Il direttore generale: sono tranquillissima

ospedale

E’ partita una indagine della Guardia di Finanza di Cremona sull’utilizzo dell’auto blu a disposizione della Direzione generale dell’Azienda Ospedale di Cremona. Nei giorni scorsi due sottufficiali delle Fiamme Gialle si sono infatti recati nella sede di viale Concordia, acquisendo i documenti di viaggio dell’auto di servizio. Tutto sarebbe partito da un esposto arrivato in Procura su presunti abusi nell’utilizzo della vettura a disposizione della direzione generale dell’ospedale. Nel mirino ci sarebbero numerosi viaggi per e da Milano compiuti dall’autista dell’Azienda Ospedale per conto del direttore Simona Mariani, residente nella metropoli. Sostanzialmente l’esposto segnala possibili abusi in quanto l’autista, partendo da Cremona, avrebbe fatto la spola con Milano per prelevare dalla sua abitazione milanese la dottoressa Mariani, riportandola poi in serata di nuovo a casa. “Sono tranquillissima – ci ha dichiarato il direttore generale Simona Mariani – Io uso solo la mia auto, quella di servizio viene utilizzata solo in alcuni casi previsti dalle disposizioni ministeriali. La Finanza faccia pure le sue indagini, io sono assolutamente serena. Oltretutto noi abbiamo un collegio dei revisori molto attento e severo. Proseguo tranquilla nel mio lavoro”. “No comment” dal Comando provinciale della Guardia di Finanza.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti
  • utente ospedaliero

    Era ora che qualcuno cominciasse a segnalare le cose che non vanno in questo ospedale. CE NE SONO PARECCHIE!!!!! Speriamo che inizino a guardarci dentro!!

  • roby27

    e che dire delle decine,penso una 40ina di auto che sono a disposizione dell asl??

  • politici al rogo

    politici in galera ma anche all’ASL sono decenni che fanno i cazzi loro macchine a gogo trasferte gonfiate , speriamo che non finisca con la solita archiviazione. quando li controllano dicono tutti sono sereno la finanza faccia pure i controlli . hanno la faccia come il culo ,ma prima o poi li prenderanno a badilate.

  • roby27

    a proposito di controlli della finanza…solo loro vedono,o fanno finta,che ci son dipendenti asl che fanno piu di un lavoro oltre a quello che fanno male ufficialmente?nessuno vede ste cose?cè chi non ha manco un lavoro e chi,timbrando il cartellino,poi se ne va a farne altri!cose all italiana in barba a chi un lavoro manco l ha e ai lavori in nero!

    • kunta

      ma queste cose che dici non devi dirle, capito?! perchè se le dici sei contro i lavoratori e contro i sindacati.

      dire che c’è gente nelle ferrovie, negli ospedali, nelle scuole, nei comuni ecc. che ha praticamente il doppio lavoro, in Italia è tabu.

      vanno a beccare solo da una parte, nel privato, dove c’è gente che si fa un culo e mezzo per poter campare.

      ma in italia non si può dire.

      Il caso Grecia non ci insegna un bel niente!

      • roby27

        ciao kunta
        in effetti l italia va cosi male perchè chi deve controllare non controlla o fa finta di nulla.io vedo e sò che è cosi!cè gente che entra,timbra ed invece di lavorare per l asl si fa i cazzi suoi,facendo lavoretti in giro x la città!
        tutti sanno,sindacati compresi,ma nulla mai cambierà!

      • roby27

        ….poi all ospedale di crema ti devi portare l acqua da casa!oppure per un esame devi aspettare,se ti va bene,3 mesi!uno schifo!

  • politici al rogo

    gli scandali stanno portando alla luce ruberie a tutti i livelli quindi asl comuni province ecc hanno distrutto le finanze pubbliche ,è anche colpa nostra, che ce siamo sempre sbattuti i coglioni e leccato il culo per sistemare i nostri fanmiliari ecc,quindi chi è peggio i politici ladroni o i cittadini coglioni e ruffianoni?

    • kunta

      bella domanda…diciamo che gli italiani hanno la classe dirigente che meritano.

      mio padre già trent’anni fa quando c’era il telegiornale o la tribuna politica ricordo che diceva: “spegni la tv, non voglio sentire quei politici ladroni”…il vero problema è che l’Italia non esiste, 150 anni non sono bastati per fare una nazione.

      un ex presidente del consiglio (berlusca) perennemente affetto da priapismo
      un ex ex presidente (prodi) mezzo prete mezzo scemo
      un presidente della repubblica con 80 anni per gamba
      un attuale presidente del consiglio (monti) che fa solo i cazzi suoi e delle banche
      parlamento di ladri
      governo di tecnici solo perchè usano l’ipad, unica cosa tecnica che hanno
      magistratura da terzo mondo, lottizzata-incapace-connivente coi poteri forti

      come facciamo a salvarci?
      l’unica nostra salvazze sono i cinesi, che un poco alla volta ci comprano anche i cimiteri.

      saionala.

  • PiovonoPietre

    Accuse circostanziate, analisi puntuale del contesto, proposte costruttive, visone strategica, linguaggio chiaro ed efficace.
    Niente da dire.

    • kunta

      …sempre meglio che tirare in ballo gli animali da pelliccia…

  • CACCIA ALLA DONNA
    La notizia riservata del giorno è in testa a http://www.cremonaoggi.it: la Procura ha spedito due sottufficiali della Guardia di Finanza all’ospedale di Cremona per controllare se il direttore, Simona Mariani, che abita a Milano, usa l’auto blu per venire da casa al lavoro. La pulce, sempre secondo la notizia riservata di http://www.cremonaoggi.it, sarebbe stata messa nelle orecchie di chi si deve dall’esposto di un ben informato.
    Gli auguro, se il suo sospetto è fondato, che il suo abbia maggior fortuna dei miei. Convocato un giorno dalla giudiziaria a seguito di uno dei miei tanti, che più precisi un comune cittadino non può, mi son sentito ribattere: vede Cozzaglio, apprezziamo il suo senso civico, ma non abbiamo tempo, ci porti le prove, e noi andremo avanti.
    Dove ho potuto, come nel caso della famosa parcella di 626,81 euro a Zanolli, a carico del Comune, per aver detto al Bontà: questo è Raspelli, l’ho fatto. I falsi sono tanto falsi che perfino l’avvocato Gagliardi, presidente della Commissione vigilanza, ha detto: son troppo falsi ch’è impossibile siano veri. Però per accorgersene bisogna leggerli.
    Dove non ho potuto, ho fatto il massimo che riesce un cittadino: cioè segnalare la consulenza ben nascosta, a carico di Lgh, 130mila euro, che costò al presidente Pasquali, dopo strenua difesa del sindaco, le dimissioni. Fatto comunque rimasto abbastanza a lungo sui giornali cittadini.
    Ho indicato più volte l’amministrazione a dir poco disinvolta di un paesino della provincia, dove si regalano licenze edilizie come fosse roba propria, dove la devastazione prodotta dagli scarichi industriali non ha bisogno di ricerche particolari, è visibile a occhio nudo.
    Ho segnalato una scuola importante dove un professore scrive i registri con l’inchiostro cancellabile e altro, e poi non voglio tediarvi ancora, cari lettori, sappiate solo che ogni volta che il fatto merita, minimo spedisco la notizia sulla mail del Palazzo di Giustizia, che però, notizie ufficiali stavolta, preferisce indagare sui matrimoni al ristorante, sul piccione sparato nel baule dell’auto, oggi sulla benzina della Mariani……………
    I miei esposti? nel mondo della comunicazione, uccisi dall’arma più letale: il silenzio.

    Cremona 05 10 2012 http://www.flaminiocozzaglio.info