7 Commenti

Formigoni al Consiglio: "Questa è l'ultima settimana" Bagarre di Pd e Lega

formigoni-dimettiti

Sopra, la protesta del gruppo Pd

“Questa legislatura regionale è giunta al termine. In settimana procederò a dar vita a una nuova giunta”, queste le parole del governatore Roberto Formigoni al Consiglio regionale Lombardo., specificando che i consiglieri del Pdl hanno già messo a disposizione le proprie dimissioni. “Intendo dare vita a una giunta rinnovata di persone esterne alle politica nei prossimi giorni, quindi questa è l’ultima settimana di vita di questo Consiglio regionale che in tempi brevissimi dovrà eliminare il listino dalla legge elettorale”, ha proseguito il governatore.

BAGARRE IN AULA

Prima dell’avvio della seduta i consiglieri del centrosinistra hanno occupato il banco di presidenza dell’Aula del Pirellone chiedendo che si parlasse formalmente della crisi della giunta Formigoni. Esponenti del Pd, seguiti da Idv e Sel hanno coperto il banco della presidenza con un maxi striscione con la scritta: “Tempo scaduto, Formigoni dimettiti”. Prima dell’inizio della seduta lo striscione è stato tolto.
Protesta anche da parte dei consiglieri regionali della Lega Nord che sono entrati in aula indossando magliette con la scritta ‘Mafiosi, giù le mani dal Nord’. Alcuni di loro, tra cui il capogruppo Stefano Galli, hanno esposto la maglietta prima dell’inizio dei lavori.

DISCESA IN CAMPO DI MARONI

In un’intervista al Corriere, il segretario del Carroccio non si nasconde: «La Lega certamente aspira a indicare come presidente della Regione un suo uomo». «La massima ambizione di un federalista, senza dubbio, è quella di poter governare la propria Regione. Per quanto mi riguarda, ne sarei onorato”.

TOTO CANDIDATI E CORSA ALLE PRIMARIE

Il Pd le ha deciso le primarie all’unanimità nell’assemblea regionale dello scorso 22 settembre. Nel centrodestra la Lega ha organizzato una consultazione informale per il prossimo fine settimana, quando a circa 1.500 gazebo in tutta la Lombardia sarà possibile indicare il proprio preferito come candidato al Pirellone.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti
  • ernestino

    Con me la Lega ha chiuso. Se i militanti come me non si fossero rivoltati Maroni avrebbe, anche questa volta, sostenuto Formigoni nonostante ‘Ndrangheta & C.

  • Rinalda

    Se il PD fa poco se la prendono perche’ fa poco. Se protesta e si impegna se la prendono perche’ fa bagarre. Ma aluura si maai cunteent!?!?

    • MARIO

      luuur i prova a veder che ghe paga pùseeeet beeen…..!

  • sandra

    1994 , fuga da Berlusconi ( con ribaltone ). 2012 , deja vu, solita lega ” smandrappata” , sbruffona e sempre piu’ inaffidabile. E ‘ scritta nella fisiognomica leghista la genetica incapacita’ di tentare equilibrismi impossibili senza avvitarsi e cadere. Facendosi male. Ora arriva Maroni, che non ricordavo cosi’ patetico, a pietire la presidenza della Regione.Dietro le lenti degli occhiali a montatura rossa, gli occhi scintillano come quelli di un baro appena colto sul fatto. Mentre il furfantello spacconcello Salvini lo spalleggia.
    Ma Formigoni chiude la partita. E i due nuovi azionisti della lega in disarmo hanno perso la partita. Perche ‘ i bluff, per riuscire, bisogna saperli fare, vero?

    • MARIO

      perchè finora cosa hanno fatto…………..??!!

  • CASINI
    Arriva Casini, persona che da noi “conta”, e la Provincia, quotidiano eccetera, gli affida la prima pagina:
    Regione, Casini “lancia” Mazzotta o Marcegaglia
    Un lancio effettuato da uno come lui può avere un solo esito: fuori dalla finestra.

    Cremona 17 10 2012 http://www.flaminiocozzaglio.info

    • MARIO

      ma valà….ma valà…….. i tuoi lo vanno poi a cercare…!!!!