Cronaca
Commenta13

Giancarlo Schifano nuovo segretario dell'Idv "Agiamo con le altre forze di sinistra anche qui contro la cricca di potere"

Nella foto, Schifano

Giancarlo Schifano è il nuovo segretario provinciale dell’Italia dei Valori. Questo l’esito della votazione avvenuta sabato nella sede di via Ceresole del partito di Antonio Di Pietro. Il consigliere comunale dell’Idv ha battuto la consigliera provinciale Clarita Milesi raccogliendo più del doppio dei voti (50 a 20). Tra i giovani è stata eletta Elvira Buono. Adesso si nominerà il direttivo provinciale di 15 persone (10 sulla linea del segretario Schifano, quattro vicine alla Milesi). Nella sua mozione congressuale, Giancarlo Schifano ha dipinto un quadro a tinte fosche della situazione cremonese.”Se non ci metti il cuore e la passione nel far politica per i valori in cui credi, e ti impegni affinchè essi vengano realizzati, vuol dire che per te la politica è affermazione personale, è solo ambizione egoistica. – ha detto tra l’altro il neosegretario provinciale dell’Idv – …Fare politica significa fatica e responsabilità. Fare politica significa difendere i diritti dei lavoratori (Tamoil, Cremona Solidale), si traduce nel fare proposte serie e costruttive per lo sviluppo delle energie alternative, nel preservare e rispettare l’ambiente, nel contribuire ad aiutare il mondo della cultura e della scuola, nel dare voce e speranza ad una società migliorabile, nel dare delle risposte adeguate agli immigrati, ai disoccupati, alle famiglie che chiedono un aiuto concreto”. “Ho riconsegnato il mio pass per la macchina – ha detto ancora Schifano – perchè credo che noi per i cittadini dobbiamo essere d’esempio. Non ho mai fatto parte di alcuna casta politica e il mio impegno è rivolto ad ascoltare e difendere le ingiustizie perpetrate nei confronti della collettività”. “Noi, insieme alle altre forze politiche della sinistra, Pd compreso, dobbiamo agire senza nessun tipo di sudditanza nei confronti dei poteri forti che condizionano negativamente la realtà politica cremonese, che si alleano con i vincitori a seconda delle proprie esigenze senza nessun tipo di scrupoli, pensando solo e soltanto al proprio interesse personale e della cricca di potere”. Schifano ha poi ricordato le battaglie contro la discarica di amianto, contro l’infiltrazione della malavita negli appalti, in difesa dell’acqua pubblica e dei risultati referendari “traditi e calpestati dalla Giunta Perri con la complicità del presidente della Provincia Salini”. Ed ancora diciamo “no alla strada sud”, “no al terzo ponte”, “no alla cementificazione del territorio” , “vicinanza ai tremila pendolari alle prese quotidianamente con treni sporchi, freddi e costantemente in ritardo”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti