4 Commenti

Droga: in casa trenta chili di "fumo" per gli studenti di Cremona

hashish

Sull’auto aveva cocaina, mentre in casa aveva 30 chili di hashish destinato a rifornire anche gli studenti cremonesi. L’operazione antidroga ha la firma della Mobile di Brescia, impegnata in posti di blocco ai caselli autostradali in A4 per contrastare il fenomeno dei reati predatori. All’uscita di Brescia Est la polizia ha fermato una Nissan Micra sospetta, condotta da un nordafricano. Un marocchino 26enne di casa a Fiesse (Brescia), ora in manette per detenzione e spaccio di stupefacenti. In auto, nascosta nella portiera destra della vettura, l’immigrato aveva nascosto un pacchetto con due chili e 300 grammi di cocaina purissima. Droga, stando ai riscontri degli agenti, proveniente dalla piazza milanese e destinata ai frequentatori delle discoteche di Brescia. La perquisizione domiciliare, invece, ha fruttato un rinvenimento di 30 chili di hashish. Il “fumo” era occultato in un garage nella disponibilità dell’uomo, nella cui abitazione sono stati sequestrati anche 14mila euro in contanti, una agenda con la contabilità e la rendicontazione dello smercio degli stupefacenti, materiale per il confezionamento e 8 cellulari. In base ai primi accertamenti l’hashish era destinato a rifornire anzitutto i giovanissimi, studenti delle scuole della Bassa bresciana, di Mantova e di Cremona. Il 26enne conviveva con due connazionali clandestini per cui sono state avviate le pratiche di espulsione.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti
  • Simona

    En bon regass!!!!

  • roby27

    essì,un bravo ragazzo molto integrato in italia!
    se fa la fine dell altro,sempre marocchino,arrestato davanti alle scuole per spaccio,la galera la vedrà solo per qualche giorno..

  • Elena

    Con le pratiche di espulsione avviate , gli altri due li rivedremo ben presto ancora sulle pagine di cronaca. magari in un altra provincia.
    Io mi immagino, l’agente che dice all’immigrato:”Dai adesso torni a casa e qui non torni mai piu. Mi raccomando”.
    E l’immigrato a testa bassa :”Si va bene”.
    E cosi la pratica di espulsione è stata compiuta.

  • alìkepall

    Le bastonate, quelle vere, le prendono solo gli studenti…