Un commento

All'esame di guida con le microspie, sei denunce per truffa

stradale-patente

La polizia stradale di Mantova ha denunciato sei persone perché sorprese in possesso di microspie all’esame teorico per la patente. Nei guai sono finiti quattro pakistani e due indiani, di cui uno residente a Piadena, un 29enne, tutti col kit da agente segreto alla Motorizzazione civile. Con le microspie tentavano di superare gli esami per la patente di guida. Nascosti sotto i vestiti avevano cellulari, cuffiette auricolari e bluetooth. Un vero armamentario che consentiva loro di essere aiutati per il superamento dei test di guida. Nella truffa, i sei si erano avvalsi anche dell’aiuto di  un complice che si trovava all’esterno del Dipartimento dei Trasporti Terrestri. Ma sono stati scoperti e per tutti è scattata la denuncia. Ora sono in corso accertamenti per identificare tutti i componenti della banda che ha fornito ai candidati il kit e il sostegno esterno ad un prezzo di oltre duemila euro.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti
  • roby27

    bè,sti indiani si stanno integrando bene eh..altro che mungitori!