57 Commenti

Vendola riempie il Cittanova "La sinistra non è una mummia, ma un altro punto di vista"

http://www.youtube.com/watch?v=8_Wa-q5UqZQ

foto Sessa – video Filippini

Riempie il Cittanova Nichi Vendola, leader di Sinistra Ecologia e Libertà, presidente della regione Puglia e capolista nella circoscrizione Lombardia 3. In tanti si sono accalcati nel palazzo di corso Garibaldi, seduti per terra o in piedi appena fuori dalla porta perché le poltroncine blu erano già tutte occupate. “Cambiare il punto di vista”, il motto di Vendola, accolto da un applauso tra i candidati cremonesi di Sel seduti in fila accanto a lui sul palco. “Sui nostri manifesti non abbiamo scritto ‘bentornata sinistra’ – ha esordito Vendola -, ma ‘benvenuta sinistra’ perché la sinistra non è una mummia, è un movimento che spinge verso l’emancipazione e la liberazione, è la scoperta di un mondo, è un punto di vista”. Confrontando i “paracadutati nelle liste del Pdl” e il discorso del presidente americanos Obama per il suo insediamento, Vendola ha tracciato la sua idea di politica, “concepita come una missione che è capace di indicare orizzonti per le nuove generazioni e di dare dei compiti alla classe dirigente, politica come autopedagogia, ovvero educare noi stessi alla complessità”. Poi, il giudizio su Monti (“E’ il mio avversario – ha detto il leader di Sel – l’avversario che vorrei, meglio del populismo che guarda più a Ruby che alle sue coetanee costrette alla precarietà”) e su Berlusconi (“Non ci si deve stupire che Berlusconi sia tornato, anche aiutato dall’anti-berlusconismo alla Travaglio. E’ tornato perché il ‘berlusconismo’ non è stato solo burlesque, ma una vera e propria rivoluzione che a colpi di populismo e liberismo ha fatto regredire il paese da un punto di vista civile e sociale. Regresso nella scuola, nel lavoro, nell’educazione oggi gestita dalla tv commerciale, nei rapporti individuali). Infine, il monito al Pd: “La sinistra – ha concluso Vendola – non deve commettere l’errore di cercare di imitare Berlusconi, dicendo per esempio ‘non metteremo le mani nelle tasche degli italiani’, ma deve giustificare il fisco garantendo la qualità dei servizi e soprattutto che chi più ha, più deve dare. La nostra ambizione non è quella di comandare, ma di governare, cambiando il punto di vista, la visione del mondo”.

Galleria fotografica di Francesco Sessa

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

 

© Riproduzione riservata
Commenti
  • roby27

    quando parla vorrei un interprete che mi spieghi quello che dice!

    • Toro pazzo

      Non ti preoccupare, nemmeno lui capisce quello che dice!

    • amelia

      Bravi, raccontatevela fra voi due… comunque,roby, non ti serve un interprete: ti basta un bel mazzetto di “cotton fioc” perchè centinaia di cremonesi che l’hanno ascoltato stasera l’hanno capito benissimo!

      • Toro pazzo

        Guarda che è gay….. non gli piacciono le groupie!

        • claudio

          !!! ogni commento è superfluo…..perso occasione per tacere…..come al solito !

          • Toro pazzo

            Lasciamo parlare solo quel fenomeno di ieri sera allora…… per la cronaca, se vincerà le elezioni come farà ad andare in Russia? Oppure nei paesi arabi dove quelli come lui li gettano ancora dalla rupe?

        • amelia

          Bè, uno che si qualifica come “toro pazzo” cosa può capire…”un c..o”!!

        • angelo

          certo che l’ignoranza non conosce confini, comunque ti ricordo che il miglio amico di quel puttanaio di silvio è putin quindi lavati e disinfettati la bocca prima di aprirla………..

      • roby27

        bè,vista l età media del pubblico presente,dai 60 in su,penso che avete capito tutto perchè dormivate..beati voi che vi fate infinocchiare ancora da gente del genere!

        • amelia

          Oltre ai cotton fioc, ti consiglio anche un bel paio di occhiali: per la cronaca c’erano tanti giovani e nessuno comunque si è addormentato. Certo barzellette non se ne sono sentite…ma se dai politici vuoi quelle, continua pure a sostenere quelli che ci hanno “governato” negli ultimi anni.

          • roby27

            ma che gentili queste comuniste vendoliane!mi spiace x te ma io nn voto i politici degli ultimi anni,come li chiami tu..anche perchè le barzellette le raccontano tutti,il tuo amico vendola compreso
            sei la sua segretaria?o fai parte delle sue amicizie particolari..

          • amelia

            Sarebbe curioso capire come utilizzi il tuo voto, comunque continuerò a dormire tranquillamente anche se mantieni il tuo segreto. In quanto alle amicizie particolari, la vita privata della gente non mi interessa, mentre sembra che per te e altri tuoi “amici” sia un’ossessione: problemi vostri.

          • roby27

            nessun segreto..nn voto la destra e nemmeno il vostro chiodo fisso del maleficio berlusconi!e vedo che sei pure con la coda di paglia e pensi male,visto che le amicizie particolari a cui facevo riferimento io,non riguardano la sessualità,ognuno fa quel che vuole nella propria camera da letto,ma quelle delle sue grane pugliesi nella regione puglia..spero di essere stato chiaro..

          • amelia

            Va bene, non voti a destra, non voti a sinistra…ora che mi hai fatto sapere che cosa NON voti (e non cosa voti), torno a ripetere che i tuoi misteri non mi preoccupano…In merito alle tue allusioni, vedi di essere più esplicito se vuoi essere compreso, altrimenti è sempre facile rigirare le frittate…A quali amicizie particolari e a quali grane pugliesi ti riferisci? Parliamone pure, non ho nessuna coda di paglia.

          • francesco

            Amelia, ma lascia perdere ste persone, parlano e non votano ahahahah. Pero’ criticano senza alcun senso e senza rispetto. Basta criticare, nulla piu’. Ciao

          • roby27

            leggi matteo,ha risposto per me..ha dimenticato di scrivere le vicissitudini in tribunale del signor vendola,ma si sa,il cattivo è sempre dall altra parte..
            assì,dirai che è stato assolto,peccato che poi abbiano messo sotto accusa il giudice che ha assolto il nicki nazionale..
            “Nei guai c’è, per l’appunto, anche Susanna De Felice, il gip che ha ridato il sorriso al governatore pugliese assolvendolo dall’accusa di abuso d’ufficio per la riapertura dei termini di un concorso all’ospedale di Bari. La De Felice era finita nel mirino dei pm titolari del fascicolo sul leader di Sel, Bretone e Digeronimo, che avevano sollevato l’inopportunità per il giudice di occuparsi del procedimento in quanto «amica» della sorella del Narratore del Salento. Avrebbe dovuto astenersi, sostengono i due magistrati d’accusa, aggiungendo che l’annunciato ritiro di Vendola in caso di condanna avrebbe per di più «costituito una indebita pressione su un giudice che avrebbe potuto determinare l’uscita dalla scena politica del fratello della sua amica».
            queste cose le trovi anche su internet o sui giornali di..sinistra!

          • Matteo

            roby27 ho evitato di parlare delle “vicissitudini in tribunale del signor vendola” perchè ora mai tutti dicono: “si, ma pure Berlusconi, Grillo etc hanno dei problemi con la giustizia”. Io mi sono focalizzato sulle stupidate che ha fatto Vendola, in controdendenza con gli ideali di sinistra e soprattutto ecologici, nonostante proponga nel suo programma diversi punti sulla questione ambientale condivisibili. Io dico sempre che bisogna vedere le cose che ci dicono con il cosiddetto Fact Checking. ome scrive De Biase “il factchecking può servire a migliorare un bene fondamentale come la qualità dell’informazione. E costituisce una pratica che allena alla visione critica delle notizie, al rispetto per il trattamento delle fonti, alla consapevolezza dell’impegno richiesto dal lavoro di raccogliere informazioni verificate e documentate. Insomma, ottiene il risultato pratico di conoscere un po’ meglio come stanno le cose e di alimentare una cultura dei media attiva a costruttiva. La strada da fare è lunga ma molto interessante.”

          • Filippofusar

            se non erro Grillo non è candidato a nulla… quindi di che cosa parli Matteo?

    • filippo bonali

      cos’è che non hai capito?

  • Sara

    Ma allora noi che eravamo al Cittanova, oggi, e abbiamo capito benissimo le sue parole siamo tutti dei geniacci?! Wow… c’è speranza, allora!
    Non ha bisogno di groupie, non è mica Berlusconi…!

    • Toro pazzo

      Per forza, se non l’ hai ancora capito e’ gay e pure comunista! Vade retro……

      • Sara

        ah ma allora il problema non è di Vendola che parla difficile, sei tu che non capisci! -.-
        Meglio gay e comunista che ignorante e berlusconiano 😉

      • filippo bonali

        cosa ti hanno fatto di male i gay per volergli così male? Freddy Mercury era gay, faceva così schifo e si potrebbe andare avanti con gli esempi….perchè vi fa così schifo la diversità?

        • Toro pazzo

          Guarda che ho detto gay e non frocio! Ancora con sta menata della diversità…… Finché continuerete a considerarvi diversi, giustificate coloro che vi criticano! Tutto e’ criticabile ma non l’essere gay?

  • marco

    Vendola vuol cambiare il punto di vista del governare e la visione del mondo? Aiuto! Si salvi chi può!

  • Luca Romeo

    Non capisco questi toni. Ieri Vendola ha parlato in modo chiaro di sinistra. L’unica cosa che si può eccepire è la fiducia nelle sue parole: se credi che metterà in pratica quello che dice lo voti, altrimenti punti su qualcun altro.
    Io ho 22 anni, non ne ho più di 60 e – anche se è vero che di miei coetanei non ce n’erano molti – mi sembra che il messaggio sia arrivato forte e chiaro. Niente di incomprensibile.

    Unico appunto per il giornalista: credo che quando Vendola ha parlato di chi guarda più a Ruby che ai suoi coetanei, non si riferisse al populismo della destra berlusconiana, bensì all’anti-berlusconismo di Travaglio, reo – secondo Vendola – di aver sbagliato tattica contro il cavaliere. E, di conseguenza, che la sinistra non dovrebbe puntare sui processi di Berlusconi (Ruby), bensì sulla ricostruzione dell’Italia a partire dai giovani (i coetanei) O magari ho capito male io, ma penso sia così.

    Buona giornata e buon lavoro.

    • filippo bonali

      strano vero?! Luca Romeo ha scritto un commento semplice e sincero e nessuno gli ha dato contro, si vede che han solo voglia di lamentarsi e far polemica e con le persone sincere è un po’ dura.

  • Alessandro

    Banche (MPS), Assicurazioni (Unipol), Cooperative Rosse, grande finanza, questa è la sinistra italiana!

    • gio

      CredieuroNord ( Lega ) e Credito Cooperativo Fiorentino ( Pdl ) è questa la buona finanza a cui fai riferimento ?

      • Toro pazzo

        In proporzione le due che hai nominato valevano un millesimo di MPS! Abbiate almeno il coraggio delle vs azioni, imparate dai russi!

        • gio

          Non ho per i russi la considerazione che hai tu in ogni caso ” pecunia non olet ” .

          • Toro pazzo

            La mia considerazione per i russi e’ aumentata dopo che hanno messo il bavaglio agli omosex!

        • kokko

          Eccellenza, vorremmo sapere dove va.. Noi lo sappiamo già e saremo lì.

  • Toro pazzo

    Se vi interessa saperlo, io voto Antonio!

    • Toro pazzo

      Antonio La Trippa!

      • tiger

        Io pure ………..Vota Antonio La trippa !!! Vota Antonio !!! Vota Antonio !!! Vota Antonio !!!!

  • Stasera al Dordoni suona un gruppo SKA che sono dei miei amici

    Deve essere stato bello. Purtroppo ieri non sono riuscito ad assistere alla conferenza, perchè mi ero dimenticato di mettere la maglia di emergency sotto l’eskimo e non mi hanno fatto entrare. Mio cugino, però, lo hanno fatto entrare perchè aveva il maglione a dolce vita e i pantaloni marroni di fustagno. Egli ha 33 anni e ha fatto lettere. Ha fatto le foto col cellulare e poi me le ha fatte vedere.

  • Andrea

    Io metterei una patrimoniale sul suo orecchino!

  • Matteo

    Vendola ha fatto almeno due errori:
    1) Allearsi con il PD, in questo modo deve entrare a patti con Bersani, ad esempio sulla costruzione della tav, sulla presulta alleanza pd-monti del prossimo governo, etc etc. In generale, diciamo che le proposte di Sel che si evincono dal proprio programma, purtroppo certe non potranno mai essere attuate per colpa di questa alleanza. Preferivo un “meglio soli che mal accompagnati”, sicuramente otteneva più consensi e soprattutto una maggior coerenza sul programma che propone.
    2) La scelta di “Ecologia” nel nome, infatti non è stato accettato da molti ecologisti (io per primo) l’autorizzazione alla costruzione di cinque inceneritori privati in Puglia. La sinistra a braccetto con la Marcegaglia non è il massimo! L’ecologia parte soprattutto nel riciclo dei rifiuti e non bruciandoli! Dobbiamo agire sencondo un principio di “rifiuti zero”, ciò che è rifiuto per la mia azienda deve essere la meteria prima di un altra e così via.

    Poi ci sono altre questioni come 60 milioni di euro (prima tranche di dindini pubblici, che complessivamente ammontano a 120 milioni di euro) per la costruzione del mega-ospedale “San Raffaele del Mediterraneo”, nuovo polo privato che sarà realizzato a Taranto dalla fondazione San Raffaele di Luigi Verzé. Il problema dell’ILVA di Taranto che si è provato a risolvere con una legge “ad aziendam” e senza l’intervento di Sel che, secondo il principio ecologista doveva farla chiudere! Casi minori come la situazione di Modugno, cittadina a un pugno di chilometri da Bari. Una località che rappresenta, a tutti gli effetti, tra molossi industriali e una centrale turbogas da 800 mgW (marchiata De Benedetti), ”la punta di diamante” dell’inquinamento ambientale barese e un focolaio generoso di tumori e di leucemie. E tutta la tragica storia delle scorie vendoliane? Storia sulla quale Nichi e il parterre politico pugliese continua nello stile delle tre scimmiette a tapparsi occhi, orecchie e bocca, senza fornire un brandello di risposta o disertando inviti a confronti pubblici. Come ormai avviene da quattro lunghi anni.

    • roby27

      si,matteo..infatti io ho aggiunto qulche informazione in piu sul”perbenista”…quello che scrivi tu è ancora piu interessante visto che traccia la vera storia di un “finto”ambientalismo..

      • Matteo

        roby27 spero solo di non aver affossato quelli di sel a tal punto di non risponderci più! Esigo almeno una risposta completa a tutto quello che ho scritto, senza deviare i problemi e soprattutto negare ciò che ho detto perchè son tutte cose scritte dalla stampa più e più volte. Voglio ricordare a tutti che la rete non si dimentica niente! E’ questa la grande forza della rete: se dici una balla o se prometti qualcosa che precedentemente avevi smentito, allora troverai sempre la vera notizia e soprattutto qualcuno, come me, che riesuma la verità! Mai dimenticare e mai chiudere un occhio!

        • roby27

          ma no,tranquillo matteo..staranno cercando la risposta adatta..se la sanno..oppure saranno a farsi il pisolino..sai,ieri per loro è stata una giornata eccitante;-)

        • filippo bonali

          Matteo: come puoi pretendere di esigere una risposta se non ti firmi con nome e cognome e non dici chi sei?

  • Claudia Noci

    I toni usati in alcuni dei commenti precedenti sono proprio frutto della regressione sociale e culturale di cui Vendola parla. Io ieri c’ero e oltre ad aver sentito parlare in modo chiaro, concreto e costruttivo di tutto ciò che voglio sentir uscire dalla bocca di un politico, ho anche respirato aria di positività e speranza. Vendola è la dimostrazione che non c’è bisogno di sparare sempre a zero su tutto e tutti quelli che hanno idee diverse o che non condividiamo per avere consensi….insomma, la classe non è acqua. Il modo con cui affronta tutti gli argomenti che riguardano il nostro essere cittadini, le sfumature che riesce ad evidenziare, il punto di vista che appunto delinea l’idea di società che vuole costruire, non solo lo condivido ma trovo quasi impossibile non farlo. Perchè parla di noi, del nostro bene comune che comprende anche chi non lo capisce e non lo condivide. Oggi, nel nostro scenario politico non trovo nessun altro che fa questo. Sento solo anatemi, illazioni, volgarità e nessuna buona volontà nel costruire qualcosa per il paese. Con Vendola invece ritrovo sempre quella poesia che da respiro ai pori della pelle e che da troppo tempo manca persino nelle semplici relazioni umane….e i commenti a questo articolo ne sono la prova.
    Non credo nelle rivoluzioni repentine e radicali, nè tanto meno negli uomini tutti d’un pezzo senza contraddizioni, ma do fiducia a chi mi parla di “processi” di cambiamento e di soluzioni che comprendano la complessità dei problemi.

    • Andrea

      Sisi, poi ci si allea con il PD

      • Claudia Noci

        Io non credo che si possa continuare ad ignorare il fatto che il 30% degli italiani vota PD…credo invece che ci si debba dialogare il più possibile con sto 30% e lo si deve fare in Parlamento non al di fuori, senza sempre credersi i detentori di verità inviolabili.

        • Matteo

          Claudia stia attenta a come parla perchè dicendo “si debba dialogare il più possibile con sto 30% e lo si deve fare in Parlamento non al di fuori”, mi fa pensare che non vuole ascoltare i cittadini che hanno votato il PD che si trovano fuori dal parlamento, ma in realtà fare gli interessi dei 30% di parlamentari del PD. E poi lei vuole portare avanti quella rappresentanza politica autoritaria, vigente nel nostro stato, caratterizzata dal potere del rappresentante politico di disattendere le promesse elettorali. Perchè il suo partito non vuole rispettare i referendum precedenti sull’acqua pubblica e sull’abolizione dei rimborsi elettorali? La costituzione è vecchia, dobbiamo modificarla mettendoci dei supporti per la vera rappresentanza dei cittadini, come i referendum propositivi senza quorum. Dobbiamo seguire l’esempio svizzero. Così non ascolteremo quel 30% di persone, ma il 100% delle persone! Utopico? Populista populista! demagogo demagogo! Perchè è così tanto utopico quando negli altri stati ci sono migliai di esempi di “democrazia diretta”?

          • Claudia Noci

            scusi ma lei perchè omette le parole del mio commento citandolo per poi dirmi che non parlo di alcune cose? Io parlo sì di cittadini…le pare che mi possa interessare legittimare rappresentanti che non fanno ciò che dovrebbero in Parlamento? “Il mio partito” quale sarebbe secondo lei? rilegga meglio per favore le mie parole e vedrà che il suo commento è abbastanza fuori tema…

  • amelia

    Matteo, nessuna novità fra i tuoi argomenti, tutte cose ben note ed oggetto di minuziose campagne di stampa, dove invece le positività che si potrebbero dire sul governatorato di Vendola vengono accuratamente trascurate. Le osservazioni di carattere politico che hai fatto, personalmente le condivido anche, ti ricordo però che il fact checking glielo hanno fatto già i pugliesi che l’hanno rieletto presidente (fact checking provato sulla loro pelle eh, non dedotto dalla lettura dei giornali). Evidentemente, nonostante le magagne che hai elencato la controparte era anche peggio. Ma mi viene un dubbio? Tu c’eri ieri sera? O hai fatto anche tu come i commentatori che giudicano dalle foto comparse su Cremonaoggi? Per una verifica sulla coerenza di ciò che Vendola propone non si può che attendere la sua azione di governo (se gli elettori lo consentiranno). Il problema delle verifiche è che si potranno fare solo alla prova dei fatti (non dall’esame dei programmi, ma adesso ci tocca basarci su quelli).
    Non entro nel merito delle questioni giudiziarie, che faranno come è giusto, il loro corso, nè voglio stare a paragonare i “reati” attribuiti a Vendola a quelli commessi da altri politici, condannati ma regolarmente seduti in Parlamento. Intanto Vendola aveva dichiarato che in caso di condanna avrebbe lasciato la vita politica: mi sembra già qualcosa.
    Se però hai bisogno del politico perfetto e non ne trovi sulla piazza, o ti dai da fare personalmente o temo che dovrai fare come quelli che si vantano di non votare nessuno, così alla fine avremo al governo sempre i peggiori. Spero che la memoria ferrea che hai dimostrato nello spulciare il curriculum di Vendola la utilizzi anche per ricordare le infinite e clamorose contraddizioni dei vari schieramenti (per non sforzarti troppo pensa almeno agli ultimi governi)… ma ho un forte dubbio che così non sia…

    • Matteo

      Non ho ovviamente citato le “positività” fatte da Vendola perchè in parte le condivido, ma il mio commento era infatti rivolto alle incongruenze del suo lavoro e delle idee di cui si fa promotore, in particolare sull’ambientalismo. Non mi può giustificare il suo buon operato con la rielezione per due volte di fila del “suo governatore”, perchè altrimenti mi fa immaginare che lei pensa come quelli che elogiano Berlusconi, persone che dicono frasi del tipo: “è stato quattro volte presidente del consiglio, gli italiani lo amano!”. Penso che il voto sia stato come al solito del “meno peggio”, ma non esisteva ancora la controparte attesa. Lei sbaglia dicendo che “Per una verifica sulla coerenza di ciò che Vendola propone non si può che attendere la sua azione di governo” perchè io la faccio su ciò che ho criticato precedentemente, soprattutto, le ripeto, sulla questione ecologista. Io non sono entrato nella questione giudiziaria perchè uno la può girare e rigirare, un po’ come fa Berlusconi. Se la può consolare io ho votato solo per i precedenti referendum, i quali, non sono stati per l’ennesima volta rispettati. Un po’ come fa Sel accettando i rimborsi elettorali nonostante un referendum degli anni ’90 si è espresso in modo contrario. Io non ho la “mente ferrea” come dice lei, ma riesco a navigare abbastanza bene sulla rete per sapere tutto di tutti. Non mi faccia il discorso “Se però hai bisogno del politico perfetto e non ne trovi sulla piazza, o ti dai da fare personalmente o temo che dovrai fare come quelli che si vantano di non votare nessuno, così alla fine avremo al governo sempre i peggiori” perchè mi fa intuire di votare il meno peggio che propone lei, cioè Sel. Io invece conosco delle persone che non vogliono fare il politico per mestiere, ma come volontariato, per aiutare la comunità e non far rimanere nessuno inditro: i ragazzi del movimento 5 stelle. Quelli che, come dice lei “si danno da fare personalmente”, sono nelle piazze, in rete, in mezzo alle persone ascoltando e discutendo con tutti e su tutto. Le posso dire di essermi confrontato con persone di centri sociali, casapound, rifondazione, pd, sel e forza nuova. Se vuole discutere su qualsiasi bufala apparsa contro il movimento, ad esempio sui sindacati, su casapound, sulle espulsioni o quant’altro, son sempre pronto a rispondegli. Ha per caso già letto cosa gli abbiamo scritto al suo amico Franco Bordo, Candidato alla Camera per SEL, nella lettera che ha inviato a CremonaOggi? Le ricordo che il 18 Febbraio Beppe Grillo sarà a Cremona, se vuole può salire sul palco e discutere con lui. Diciamo come in questo video, in cui Beppe Grillo viene contestato dai centri sociali di sinistra. La cosa importante è vedere la reazione democratica di Beppe nell’invitarli sul palco a confrontarsi, leggendo il loro volantino e soprattutto parlandogli in modo rispettoso. Questa è DEMOCRAZIA. Ricordo che i nostri attivisti partecipando a numerosi incotri del PD siano stati cacciati in modo violento e soprattutto senza poter esprimere le proprie idee. La invito a venire, si ricordi!
      http://www.youtube.com/watch?v=LeejNNSkawY
      Se vuole contattarci in privato senza andare OT lo può fare scrivendo a questo indirizzo di posta: cremonam5s@gmail.com

      • amelia

        Preciso subito (adeguandomi nella forma dandole del “lei”) per rispondere alle sue allusioni al “mio Governatore” ed al “mio amico Bordo”: non sono iscritta a SEL, ieri sono andata a sentire Vendola e mi è piaciuto ciò che ha detto; ho condiviso tante sue opinioni ed apprezzato la sua capacità comunicativa e la chiarezza dei contenuti espressi.
        Con ciò, conosco la sua storia politica e non condivido alcune delle “mediazioni” che vi si riscontrano.
        Il mio richiamo alla rielezione era solo finalizzato al suo riferimento al famoso fact-checking, che è certamente un procedimento personale, ma che si estrinseca al momento del voto; o lei pensa che Berlusconi abbia truccato le elezioni, o dobbiamo ammettere che la maggioranza degli italiani lo abbiano ritenuto il loro referente politico in base a valutazioni personali sul suo operato: così funziona in democrazia, ci piaccia o no quello che viene fuori dalle urne.
        Se lei ha capito che io volessi proporle di votare il meno peggio (SEL), non è quello che ho detto: voti pure ciò che vuole, l’importante è essere informati su ciò che propongono i vari candidati e farsene un’idea anche ascoltandoli (e non solo leggendo le inchieste giornalistiche che, si sa benissimo, non sempre sono fulgidi esempi di imparzialità, soprattutto quando riguardano un politico che rappresenta posizioni non completamente allineate a quelle “dominanti”).
        Tanto di cappello a chi si spende nel volontariato, ma mi sembra un po’ presuntuoso farla apparire una prerogativa del movimento “5stelle”, ci sono organizzazioni che lo praticano da ben prima della nascita del movimento di Grillo e non per questo hanno bisogno di continuare a vantarsene.
        Mi fa piacere scoprire che le notizie negative riguardanti il “movimento” siano tutte bufale (mentre lei pensava che quelle riguardanti Vendola fossero tutte verissime), comunque per la consultazione della Rete non c’è monopolio, la possono fare tutti e così ognuno può pensarla come ritiene giusto.
        Mi sembra comunque poco gradevole che in un movimento si debba dipendere dal pensiero del Leader, che oltretutto su molti argomenti non si è mai espresso e quindi bisogna prenderlo “a scatola chiusa”.
        Sui modi “rispettosi” di Grillo mi permetto di sorridere, da quando è “sceso in politica” si è imposto con la provocazione clamorosa sparata a 360 gradi; per carità, liberissimo di esprimersi come vuole, ma lei non può venirmelo a descrivere come non è, né far credere che la rissa verbale non sia il suo normale terreno di confronto.
        Quanto alla sua lezione di DEMOCRAZIA (scritta addirittura maiuscola!), l’impressione che il “movimento” dà all’esterno non è delle migliori, comunque, contenti voi… . Grazie per avermi invitato allo spettacolo di Grillo del 18 febbraio, sul palco però, a discutere con lui, fate pure salire qualcuno più preparato di me (se ancora vi sentite, consiglierei Favia, Tavolazzi o la Salsi, ad esempio)

  • filippo bonali

    quanta attenzione per un partito che vale il 4%, addirittura i grillini degnano di attenzione SEL, come mai?

    • perchè sel andrà al governo e appoggerà l’esecutivo monti che affosserà definitivamente il paese! non voglio finire come la grecia o come la spagna, cazzo!!!!

  • leggendo i commenti si può evincere che quasi nessuno ha capito che sta succedendo;
    per chiarirvi le idee vi consiglio di leggere questo:

    http://www.byoblu.com/post/2013/01/28/Quello-che-sta-per-succedere-e-perche.aspx

    svegliatevi fuori… altro che “sinistra” e “vendola” e altre amenità varie… chi vota vendola vota la coalizione piddina che darà pieno appoggio a monti… e ci faranno fare la fine della grecia

    • marco

      Sottoscrivo quello che scrivi, non per avercela con Vendola, ma anch’io ho l’impressione che ancora non abbiamo imparato la lezione della grecia. Mi pare che stiamo facendo la fine dei polli di Renzo che si beccavano tra loro ignari del loro triste destino.

  • sandra

    Votassi a sinistra voterei per Vendola. Non perche’ mi convinca quel vecchio rottame di SEL , ne’ quei ruderi dei suoi dirigenti, Bordo in testa. Voterei Vendola perche’ ha carisma da Vendere , almeno quanto un David Bowie della politica. Che poi non capisca una mazza di economia e si affidi in pieno ai compagni del Pd , questo e’ il suo vero, insuperabile limite. Ma come comunicatore e’ straordinariamente moderno ed efficace. Fosse lui a capo della sua coalizione, forse il centrosinistra potrebbe anche farcela a vincere le elezioni. Con Bersani, ovviamente,no.

  • Operatore Ecologico

    Spieghiamo una cosa che mi facile da capire, ma molti non hanno ancora ben compreso.I rifiuti non sono riciclabili al 100%.Prendiamo la comune vaschetta del prosciutto: non è riciclabile in quanto un multi materiale, ma non è il solo packaging non riciclabile che si trova in commercio.Per cui accanto alla riciclabile bisogna trovare una via per questi rifiuti, purtroppo le soluzioni oggi perseguibili sono due: discarica o termo-valorizzatori.Chi dice che non ci devono essere discariche o inceneritori dice una bugia, oggi come oggi è impensabile.Bisogna perseguire la scelta più sostenibile, che forse oggi è rappresentata dagli inceneritori.