Politica
Commenta11

Antonio Di Pietro a Cremona: "Opposti a Monti e Berlusconi Aiutiamo Bersani a redimersi"

http://www.youtube.com/watch?v=-D8MFz1kR8U

“Siamo pochi Di Pietro”, commenta una signora seduta in prima fila in sala Zanoni. “Nel partito dei giudici siamo sempre in pochi”, risponde il leader dell’Italia dei Valori arrivato a Cremona per presentare i candidati locali alla Regione (Annalisa Prisco e Cesare Forte) e al Parlamento (Giancarlo Schifano e Pierluigi Pasotto). In effetti, la sala di via Vecchio Passeggio non trabocca di gente, ma Antonio Di Pietro riesce comunque a ‘scaldare’ i presenti. “Voglio spiegarvi chi siamo”, attacca l’ex magistrato, indicando il simbolo di ‘Rivoluzione Civile’ alle sue spalle. “Noi siamo quelli che dentro e fuori il Parlamento in questi cinque anni si sono opposti ai governi Berlusconi e Monti – ha detto Di Pietro – Perché, va beh, Berlusconi se lo conosci lo eviti (doveva scegliere tra Montecitorio e San Vittore e ha scelto Montecitorio), ma a Monti bisogna continuare ad opporsi: al di là del bel modo di presentarsi, non ha fatto il buon padre di famiglia per questo paese. Noi non condividiamo né dove ha preso i soldi per far quadrare i conti (dagli esortai), né come li ha spesi (per gli aerei militari). Noi siamo quelli che vogliamo una politica più attenta al sociale, non perché siamo comunisti perché anche nel Vangelo c’è scritto ‘Ama il prossimo tuo’, ma perché le istituzioni si devono occupare di lavoro e di giovani”: E il Pd? “Sono stati loro a non volerci alle politiche – ha dichiarato il leader dell’Idv -. Per questo chiediamo agli elettori il vero voto utile, quello a ‘Rivoluzione civile’ per darci la forza di dialogare con il centrosinistra, per aiutare Bersani a redimersi, a lavorare insieme a noi e non con Monti”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

 

© Riproduzione riservata
Commenti