Un commento

Vigili del fuoco, sempre meno risorse Forte carenza di personale in provincia I numeri del Corpo

vvfevid

I numeri parlano chiaro: le sempre più esigue risorse stanziate costringono i vigili del fuoco a lavorare costantemente in situazioni di difficoltà. E’ di poche ore fa la notizia che l’Italia, secondo il report sulla spending review curato dal ministro per i Rapporti con il Parlamento, Piero Giarda, utilizza in media per il Corpo 27 euro per abitante, in Lombardia si arriva addirittura a 17,8 euro (nel 2011 tutti i comandi provinciali hanno speso complessivamente 1.596 milioni, sembrano molti ma non lo sono se si pensa a tutto quello che c’è dietro). Fra tagli e pochi soldi a disposizione, i risultati sono carenza di personale e “salti mortali” per riuscire a far fronte a tutto il lavoro. E’ questa la quotidianità dei vigili del fuoco nell’area di Cremona. In provincia la pianta organica prevede almeno 130 persone. Solo un centinaio quelle effettivamente a disposizione. Tra le mancanze figurano capireparto e capisquadra. E su otto funzionari previsti, ce ne sono solo quattro. All’orizzonte miglioramenti, purtroppo, non se ne vedono. Si aspettano sempre le assunzioni. C’è poi la questione dei cosiddetti discontinui (chiamati ad operare per brevissimi periodi): la lista alla quale i vigili del fuoco possono attingere per cercare di rafforzare il numero del personale è fatta di circa 100 nominativi. Le risorse, però, permettono di averne “in attività” solo due per turno. Poco, troppo poco. Altro capitolo è quello dei nuovi presìdi. Si attende ancora la nuova caserma per Crema (quella attuale, come noto, non è certo adatta alle esigenze del Corpo). Le Amministrazioni sono al lavoro per trovare una soluzione ma al momento non c’è ancora niente di concreto (soprattutto in tempi di crisi non è facile arrivare a una soluzione). Discorso simile per il Casalasco, anche se si tratta di una zona in cui al momento non sono proprio presenti strutture dei vigili del fuoco (ci si “appoggia” alla sede di Viadana). Si parla di un distaccamento da insediare nella zona di Piadena-Drizzona. L’attesa, purtroppo, continua.

Michele Ferro

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti
  • Ruopolo

    Chiamami “fireman”.