3 Commenti

E' ancora bagarre in Giunta sulla cultura Congelati fondi al Festival Mezza Estate

festivalev

Sopra, il pubblico all’Arena Giardino (foto Sessa)

De Bona (foto Sessa)

E’ ancora bagarre in Giunta sulla cultura. Tensione altissima tra chi ha eventi da finanziare e chi, invece, deve chiudere i rubinetti in un periodo di ristrettezze per i conti dell’amministrazione. Dal Comune arriva la voce che l’assessore Nicoletta De Bona abbia di nuovo minacciato le dimissioni dopo l’incontro con sindaco e colleghi nella mattinata. Questa volta il motivo riguarderebbe la mancata predisposizione di un contributo al Festival di Mezza Estate 2013, la tradizionale rassegna estiva di spettacoli e di musica all’Arena giardino. “Le regole vanno rispettate”, ha commentato l’assessore al Bilancio Roberto Nolli, facendo riferimento al fatto che il Festival di Mezza Estate sarebbe ormai considerata un’iniziativa di un privato (PubliA Eventi) affidata senza gara pubblica e sottoposta – come altri eventi – a vincoli giuridici sui finanziamenti ad attività commerciali. Predisposto il contributo, invece, a Corde dell’Anima e Giovedì d’Estate. Per la Notte dei Musei verranno utilizzati residui dello scorso anno, mentre Bel Canto sotto le stelle e L’altro lato del violino verranno posticipati a dopo luglio per permettere al Comune di trovare fondi da sponsor privati. Confermata la Festa del Torrone, ma con la riserva di decidere se ridurre i giorni dell’evento (nove quelli previsti) oppure mantenerli. “Per la cultura non è sicuramente un buon momento – ha detto a freddo l’assessore De Bona – I settori non definiti come fondamentali sono i più penalizzati. I tagli sono scelte obbligate per tutti i Comuni, anche l’assessore alla Cultura di Milano ha avuto qualche problema (proprio per un diverbio sulle spese il sindaco Pisapia ha revocato a Stefano Boeri l’assessorato, ndr). Certamente in questo periodo i miei assessorati non godono di buone stelle”. Ma il momento per tirare somme e conclusioni, anche politiche, sarà solo dopo l’approvazione del bilancio.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti
  • Lora Daria

    Se evitavano di darli a New York ne avrebbero avuti almeno 25 mila di euro da spendere per queste iniziative !!! Sbaglio ?

  • irene debona

    Credo opportune alcune rettifiche. Non ho minacciato le dimissioni anche se la seduta di Giunta è stata abbastanza “accesa” ma, credo, sia normale e umano difendere le proprie scelte anche in modo forte.
    Devo anche precisare che il motivo del “contendere” era tutto il “pacchetto” iniziative presentate in Giunta non solo, come l’articolo fa supporre, il Festival di Mezza estate (per il quale si doveva decidere sia di fare la nuova gara sia un eventuale stanziamento, in quanto l’Arena necessita di alcuni interventi sulla struttura)

    p.s. Per quanto riguarda la nota della Sig.ra Lora Daria, l’Amministrazione comunale ha sostenuto i costi dei trasferimenti dei violini e dei reperti stradivariani a Mondomusica New York, condividendo lo spirito dell’iniziativa: importantissima vetrina internazionale non solo per la liuteria (che quest’anno si fregia dell’ambito riconoscimento UNESCO) ma per Cremona tutta. Le somme stanziate erano residui di sponsorizzazioni in conto 2012.
    Cordialmente
    Irene N. De Bona

  • cactus

    Peccato che l’assessore dimentichi di dire che dei 25.000 euro ben 4.800 euro se sono andati per hotel e aereo per la delegazione del Comune di Cremona e altri 1.300 per spese varie e imprevisti (quali non è dato sapere ovviamente, alla faccia della trasparenza). Peraltro non si sa da chi era composta la delegazione, dalle foto della stampa sicuramente ne facevano parte oltre all’assessore De Bona, la dirigente del settore Ivana Iotta, il conservatore Andrea Mosconi e poi chi ancora? forse le tre allieve della scuola civica di musica di cui una minorenne con accompnatore? Proprio bene.
    E poi cosa significa che le somme erano residui 2012 di sponsorizzazioni? che allora si possono spendere in amenità varie?