Cronaca
Commenta15

Scontro politico, 5 Stelle: 'Il sindaco prenda posizione"

Il Movimento 5 Stelle di Cremona interviene sullo scontro politico avvenuto in pieno centro il 16 marzo. I grillini chiedono al sindaco Oreste Perri di intervenire immediatamente per chiarire la posizione della giunta cremonese riguardo ai gravi atti di violenza gratuita avvenuti presso il locale “Chocolat” e al pestaggio in Corso Campi. “I gravi fatti accaduti – scrivono – sono da censurare in un Paese che dovrebbe essere civile e democratico e che si basa sulla Costituzione. La Costituzione italiana è nata ed ispirata da un grande fatto globale. E’ nata dalla violenza, dalla guerra, dal conflitto. Noi tutti siamo, o dovremmo essere, fedeli alla carta costituzionale. Fondamento della nostra politica e del nostro modo di essere cittadini italiani. Nel senso del rispetto reciproco e della cooperazione. I nostri padri hanno lottato per un paese civile e non possiamo permettere tali atti di violenza, che sono figli di associazioni vicine a ideologie estremiste. Non è tollerabile una semplicistica affermazione di un mancato controllo dei partecipanti all’associazione. Bisogna, da parte delle amministrazioni, prendere una posizione chiara e netta contro gli estremismi. Fare spallucce di fronte a gravi atti di violenza gratuita è segno di grande superficialità, di permissività e di eccessiva tolleranza, sintomi di immaturità politica e di poca serietà”.
“Il MoVimento 5 Stelle di Cremona – proseguono i grillini – non tollera alcun tipo di violenza estremista e si allontana da chi non prende una posizione chiara e netta riguardo alla situazione verificatasi. Saremo sempre lontani dall’agire superficiale e violento e denunciamo con forza gli atti di delegittimazione politica, come il taglio dei fondi all’ANPI o la riabilitazione dei combattenti di Salò. Siamo, purtroppo, abituati a vedere episodi di questo tipo e notare la tolleranza, ora insostenibile, dell’odierna politica. Ripetiamo, con forza, che tutte le istituzioni e tutti i partiti devono prendere distanze da tali gravi atti di violenza gratuita”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

 

© Riproduzione riservata
Commenti