Commenta

Lavori di pubblica utilità, convenzione CrSolidale Tribunale

cr-solidale-tribunale

Lavori di pubblica utilità: è imminente la presentazione della convenzione, al vaglio del presidente del tribunale Pio Massa, tra Cremona Solidale e palazzo di giustizia. E’ stato proprio l’ente di via Brescia a manifestare la propria disponibilità a diventare uno degli enti convenzionati per la commutazione delle pene restrittive della libertà o pecuniarie in lavori di pubblica utilità. La proposta, arrivata dall’avvocato Gabriele Fornasari, è stata fortemente caldeggiata dal direttore sanitario Aldo Pani, e presentata al consiglio di amministrazione e al direttore generale che l’hanno accolta positivamente. L’idea è già stata sottoposta al presidente Massa al quale ora spetta di verificare la rispondenza della convenzione alle finalità di legge, così da darne il via libera. E’ già da qualche tempo a Cremona che si cerca di trovare altre associazioni che abbiano i requisiti previsti dalla legge per accedere alla convenzione con il tribunale, visto che il comune da solo non riesce a far fronte alle numerose richieste. I posti, infatti, sono limitati. Per ora il comune, che propone lavori presso i servizi cimiteriali o il verde pubblico, è il solo ente che con il tribunale ha stipulato la convenzione.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti