14 Commenti

Raid notturno in via dei Mille, vetrine sfondate e fiamme dolose Bloccato dalla polizia un sospetto

evidenzan

Foto Sessa

AGGIORNAMENTO – Intervento dei vigili del fuoco nella notte, attorno alle due, di fronte alla chiesa di Sant’Ilario. I pompieri hanno spento le fiamme divampante nel salone di acconciature “Fiorenzo e Anna”. Sul posto necessario l’intervento della polizia, che si sta occupando della vicenda. Qualcuno, infatti, ha cercato di sfondare le vetrine dell’esercizio all’angolo fra via Garibotti e via dei Mille, riuscendo a frantumare la vetrata che si affaccia su quest’ultima strada (secondo le prime informazioni il soggetto avrebbe utilizzato un tombino e atti di vandalismo simili ai danni del negozio sarebbero stati registrati un paio di volte negli ultimi giorni) poi ha appiccato il fuoco con almeno una bottiglia incendiaria prima di darsi alla fuga. Ad agire, secondo le testimonianze raccolte, sarebbe stato un uomo incappucciato, scappato in sella ad una bicicletta. Diversi residenti sono stati svegliati dal chiasso. Immediatamente sono scattate le ricerche ad opera delle forze dell’ordine, allertate da un cittadino.

BLOCCATO UN SOSPETTO

Qualche ora fa un sospetto è stato bloccato. Corrisponde alla decrizione fornita nelle testimonianze di chi abita nella zona di via dei Mille-via Garibotti. E’ stato fermato dalla squadra volante: si tratta di un pluripregiudicato cremonese di 43 anni (note le iniziali: M.B.). Si è presentato, apparentemente ubriaco, nei pressi del salone proprio mentre sul posto la polizia era impegnata nei rilievi e ha dato in escandescenze, rendendosi protagonista di una collutazione che ha portato al ferimento di un agente (escoriazioni a una mano). Il 43enne è stato quindi arrestato per resistenza a pubblico ufficiale, oltraggio e lesioni. Le indagini continuano per chiarire l’accaduto e per verificare se l’uomo finito in arresto sia l’autore del raid.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti
  • antirazzista

    Non arrivano ancora i soliti idioti a scrivere “rimandateli a casa loro” ed altre fesserie razziste?!?! Peccato davvero che sia stato fermato un cremonese… Che poi: con che coraggio definire CASA PROPRIA un territorio definito da confini inesistenti, quando il pianeta Terra appartiene a tutti (regno animale e regno vegetale senza distinzioni). La solita pochezza dei razzisti/fascisti/destrorsi.

    • Michael

      Mi creda sig. Antirazzista, i “soliti idioti” impareranno a spese loro… li lasci pure sfogare con i loro patetici capri espiatori, anche se non capiranno mai completamente, prima o poi dovranno aprire gli occhi… stavolta non è un rumeno o un marocchino ubriaco…

      • forrest gump

        o sei un provocatore o dai via del tuo…

        • Michael

          Direi nessuna delle due. Non capisco dove ho provocato e non capisco dove ho “dato via del mio”…

          • forrest gump

            ora è chiaro..dai via del tuo.

          • Michael

            Si vede che dev’esserti piaciuto… 🙂

          • forrest gump

            Proprio duro a capire…troppo biogas nel cervello

          • Michael

            Almeno io un cervello ce l’ho… tu invece devi essere uno dei molti esemplari di penecefalo che stanno conquistando il pianeta… ovviamente rido con te, non di te…

          • Michael

            ciao saccente, in bocca al lupo… continua pure nella tua piccola isteria, io passo e chiudo 😉

          • forrest gump

            ok alla prossima “controversia”, in bocca al lupo anche a te . passo e chiudo

    • grigiorosso61

      Perchè paghiamo le tasse per appartenere ad una nazione se il pianeta Terra è di tutti?

  • jhon

    Ottimo abbiamo trovato una che apre la prorpia casa a tutti…

    • forrest gump

      a parole!

  • bungatore

    Lo spaventoso susseguirsi di eventi delittuosi in città NON smuove dal torpore tutti i paladini della sicurezza che durante la giunta Corada hanno detto e scritto di tutto e di più.

    Resta una considerazione amara.

    Almeno la vecchia Lega si dava da fare, anche con proposte assurde, del tipo “ronde padane” , ma anche con tavoli di raccolta firme alla presenza dei suoi parlamentari.

    Cosa fanno gli attuali parlamentari, alcuni di quali si sono ri-presi anche la poltrona……….!!!????

    Come si sa l’ordine pubblico è di competenza delle forze dello Stato alle quali va il plauso per l’impegno che sempre dimostrano, anche con mezzi sempre più scarsi.

    Che delude è invece il comportamento degli amministratori locali , già paladini della sicurezza, unitamente agli esponenti del “ soccorso rosso” del Pd ( pochi ).
    Forse non hanno più interesse alla visibilità…………!!!??? Forse……..!!!