Commenta

Camera Penale in assemblea, fusione con la sezione di Crema

camera-penale

Nella foto, da destra, gli avvocati Luca Genesi, Marcello Lattari, Cristiana Speroni, Alessio Romanelli e Silvia Farina (foto Sessa)

Si è tenuta oggi, presso l’aula della corte d’assise del tribunale, l’assemblea straordinaria della Camera Penale “Sandro Bocchi” di Cremona. All’ordine del giorno della riunione, presieduta dall’avvocato Luca Genesi, la fusione con la sezione di Crema, in vista della soppressione del tribunale cremasco e del suo accorpamento con quello di Cremona. Tutti i presenti si sono dichiarati favorevoli alla fusione e hanno espresso l’auspicio che la riunione dei due uffici giudiziari prosegua spedita e senza alcun differimento della piena entrata in vigore, fissata da tempo per il 13 settembre 2013. All’unanimità l’assemblea ha quindi deliberato la fusione della Camera Penale di Cremona con quella di Crema, analogamente a quanto già fatto nei giorni scorsi dalla Camera Penale di Crema. La prima assemblea della nuova Camera Penale, che manterrà l’intitolazione all’avvocato Sandro Bocchi, è prevista all’inizio del mese di giugno. Soddisfatto il presidente della Camera Penale di Cremona, l’avvocato Luca Genesi: “I penalisti cremonesi hanno sempre sostenuto le ragioni dell’efficienza degli uffici giudiziari per ridurre al minimo disagi, costi e tempi della giustizia a favore dei cittadini. Crediamo che l’accorpamento del tribunale di Crema a quello di Cremona vada in questo senso, motivo per cui, in pieno accordo con i colleghi cremaschi, abbiamo voluto anticipare i tempi e fondere le due sezioni della Camera Penale. Vogliamo in questo modo lanciare un messaggio chiaro: l’unificazione tra i due tribunali è ormai da considerare cosa fatta e deve marciare senza ritardi e senza proroghe. Noi siamo pronti”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti