4 Commenti

Non c'è il miracolo, Cremo sconfitta e fuori dai playoff: altra stagione amara

evid

Foto Sessa

CREMONESE: Grillo, Sales, Visconti, Martina Rini, Cremonesi (46’ Tedeschi), Minelli, Nizzetto, Baiocco, Djuric, Caridi (68’ Carlini), Le Noci (81’ Filippini). All.: Scienza.
TRAPANI: Nordi, Priola, Daì, Pagliarulo, Filippi, Pirrone (58’ Tedesco), Pacilli, Caccetta, Abate (83’ Romeo), Gambino (63’ Madonia), Mancosu. All.: Boscaglia.
ARBITRO: Ghersini di Genova (assistenti: Villa e Pentangelo).
RETI: 3’ Minelli, 8’, 21’ e 90’ Mancosu, 28’ Le Noci, 31’ Abate, 37’ Nizzetto.
NOTE – Ammoniti: Cremonesi, Pirrone (T), Martina Rini, Baiocco, Romeo (T). Angoli 1-9. Recupero: 0’ pt – 2’ st.

Finisce con la gioia del Trapani che festeggia meritatamente nella casa della Cremonese la promozione in serie B. Una gara dominata in lungo e in largo dai siciliani, dove i grigiorossi sono rimasti in partita soltanto grazie alla vena di uno scatenato Nizzetto, autore di due assist e un gol. Proprio quando la gara volgeva verso uno scontato pareggio (che avrebbe dato la B comunque al Trapani) è arrivato il gol della vittoria firmato da Mancosu all’ultimo tentativo.

E sì che il pomeriggio sembrava iniziare nel peggiore dei modi per i ragazzi di Boscaglia. Al primo assalto infatti Nizzetto calcia dalla destra una punizione col contagiri sulla quale interviene Minelli che di testa sblocca il punteggio rendendo vano l’intervento disperato di Nordi. Da Bergamo arriva contemporaneamente il vantaggio del Lecce e il Trapani capisce che non può più perdere tempo. Al 6’ Pirrone scalda i guantoni a Grillo e dopo un paio di corner pericolosi i granata giungono al pareggio con Mancosu che, sfruttando l’erroraccio di Cremonesi, deposita in rete a porta vuota.

Il Trapani gioca con una marcia in più e Grillo è costretto agli straordinari su Pacilli e Abate. Al 21’ intuizione di Abate che lancia Mancosu sul filo del fuorigioco. L’attaccante colpisce con potenza superando Grillo. La Cremonese sembra subire il colpo, ma al 28’ ancora sugli sviluppi di una punizione battuta da Nizzetto si accende una mischia nell’area ospite sulla quale Le Noci è il più lesto ad arrivare in scivolata sul pallone siglando il pareggio. Passano solo 3’ e sull’ennesima dormita della difesa di Scienza, Daì serve dalla sinistra Abate che da due passi insacca senza problemi. Al 37’ nuovo lampo di Nizzetto, il migliore dei suoi, che brucia sullo scatto Pagliarulo e firma il 3-3.

Nella ripresa la gara cala enormemente di ritmo e complici i risultati dagli altri campi, che non lasciano scampo alla Cremo e regalano gioie anticipate al Trapani, non succede più nulla. All’87’ sull’ennesimo cross di Nizzetto Djuric trova l’incornata vincente, ma l’arbitro annulla per fuorigioco. Passa un minuto e Martina Rini calcia dal limite impegnando Nordi, ma sulla ribattuta i grigiorossi sono fermi e lasciano al Trapani tutto il tempo di rilanciare. Al 90’, come detto, il gol che chiude il discorso sul campionato: Mancosu insacca dopo una serie di batti e ribatti facendo esplodere di gioia gli oltre mille tifosi venuti dalla Sicilia. Per il Trapani è il paradiso, per la Cremo l’ennesima stagione da mettere nel dimenticatoio.

Matteo Zanibelli

GALLERIA IMMAGINI (FOTO FRANCESCO SESSA)


© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti
  • bè,c eran dei dubbi?

  • marco

    Mercenari di m… levatevi la maglia, non meritate di indossarla. E già che ci siete levatevi dai piedi pure voi. Voi siete venuti a Cremona con il compito di vincere, e toglierci da questo schifo di categoria. Visto lo spettacolo che avete offerto, meritate di essere cacciati a pedate. Mister in testa, ovviamente. E dietro di lui il sig. Zocchi.

  • kunta

    non c’è limite al peggio…partite e partite buttate via. mi chiedo se non quest’anno, quando ritorneremo su…

  • rete

    FORZA CICOPIEVE!