Commenta

Giovanissimi 1999, al Centro Arvedi il torneo 'Città di Cremona'

citta-cremona

È stata presentata la seconda edizione del Torneo Internazionale “Città di Cremona” – Centro Sportivo Giovanni Arvedi: la manifestazione vedrà come protagonisti gli atleti della categioria Giovanissimi 1999.
La conferenza stampa si è tenuta presso la Sala Consulta del Comune di Cremona alla presenza del sindaco Oreste Perri, del presidente della Cremonese Maurizio Calcinoni, del presidente del comitato locale della FIGC Emilio Concari e del presidente del comitato provinciale CONI Achille Cotrufo.

“Occasioni come queste sono ottime per la formazione dei giovani – ha aperto il sindaco Perri – Oltre ad essere un’importante vetrina sportiva, lo sport aiuta i nostri ragazzi a crescere e a conoscersi meglio. Il campo deciderà a chi andrà la vittoria, ma l’importante è divertirsi e ricordare che la sconfitta rappresenta un’alternativa della nostra vita”

Successivamente il presidente Calcinoni ha raccontato la genesi di questa manifestazione: “Il Torneo nasce in concomitanza con la creazione del Centro Sportivo due anni fa: il trofeo è stato fortemente voluto dal cavaliere Giovanni Arvedi per portare a Cremona una ventata di freschezza, finalizzato alla promozione dello sport giovanile. L’anno scorso avevamo più squadre italiane, anche perché ci trovavamo nel mezzo dei drammatici accadimenti del terremoto dell’Emilia. Quest’anno abbiamo cinque squadre italiane e sette straniere e ci auspichiamo, come accaduto nella prima edizione, di assistere a un sano fair-play sia dentro che fuori dal campo”.

“Il Coni appoggia in pieno questa iniziativa giovanile, che ha il piacere di annoverare tra le manifestazioni della Giornata Nazionale dello Sport del 2 giugno. – ha aggiunto Cotrufo – Il cavalier Arvedi ha dimostrato una grande sensibilità sportiva e giovanile in particolare. Veder gareggiare questi ragazzi è una soddisfazione umana incredibile”.

“È un torneo che richiama all’attenzione di Cremona un settore giovanile strutturato con tecnici di alto livello, che introducono i ragazzi all’attività agonistica – ha infine concluso Concari – la Cremonese non è solo la prima squadra, ma credo che esista un ottanta per cento di lavoro supplementare che viene fatto per i settori giovanili, qualcosa di assolutamente non trascurabile”

Oltre alla padrona di casa, la Cremonese, e alla formazione vincitrice della prima edizione, il Parma, saranno presenti le rappresentative di Juventus, Milan e Fiorentinaper quanto riguarda l’ambito nazionale, oltre a quelle di Brommapojkarna (Svezia), Dinamo Tirane (Albania), Olimpija Ljubljana (Slovenia), Grasshopper Club Zurich(Svizzera), Monaco 1860 (Germania), Legia Warszawa (Polonia) e Fc Metz (Francia) per quanto concerne il campo internazionale.

Il fischio d’inizio è previsto per venerdì 31 maggio alle ore 10: sarà la padrona di casa, la Cremonese, ad aprire le danze sfidando i tedeschi del Monaco 1860.
Le premiazioni si terranno alle ore 17 di domenica 2 giugno. Per tutta la durata del torneo il Centro Sportivo “Giovanni Arvedi” sarà aperto al pubblico e sarà allestito un villaggio per gli ospiti e i visitatori con animazione, servizio bar e gazebo per il ristoro.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti