Commenta

La piena di maggio del Grande Fiume A Cremona 40 centimetri in due ore

po

Sopra, la situazione del Po in mattinata (foto Sessa)

Le precipitazioni nel nord Italia sono risultate superiori del 53% rispetto alla media nei primi quattro mesi dell’anno. Attenzione al livello del fiume Po che in queste ore sta salendo. A Cremona è ancora sotto lo zero, ma in veloce aumento. Secondo i dati dell’Aipo il Grande Fiume nel nostro tratto è cresciuto di 30 centimetri in un’ora e mezza, arrivando a segnare alle 6.30 -0,94 e alle 8 -0,62. Superato lo zero alle 11.30 con 0,01. Una tendenza destinata ad accrescersi nel corso della giornata con il Grande Fiume a 0,95 alle ore 17. A Casalmaggiore il Po alle 8 della mattina è a 1 metro e 76 centimetri, alle 11 a 2,16. Le vicine Castelvetro Piacentino e Monticelli sono interessate da un’allerta della Protezione Civile dell’Emilia Romagna dalle 12 di venerdì 17 maggio. “Sulla base delle valutazioni previsionali di Aipo e del Centro Funzionale Arpa-Simc – si legge nella nota dell’Aipo – si prevede il superamento del ‘livello 1’ nella sezione di Piacenza a partire dalla giornata di oggi venerdì 17 maggio. Il previsto innalzamento dei livelli idrometrici potrebbe determinare l’allagamento delle aree golenali non difese da argini, con possibilità di interessamento delle attività, degli insediamenti e delle infrastrutture presenti”.

«È tornato l’autunno sul Nord Italia, dove una intensa perturbazione atlantica determina forte maltempo, con piogge anche molto abbondanti nelle prossime ore – A confermarlo è il meteorologo di 3bmeteo.com Edoardo Ferrara che avverte – attenzione particolare a Liguria, Piemonte, Lombardia, Trentino, Veneto, Friuli Venezia Giulia e alta Toscana, dove ci si aspettano punte di pioggia anche di oltre 100-150mm in 24 ore, in particolar modo a ridosso dei rilievi; non sono da escludersi locali dissesti idrogeologici e allagamenti».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti