Un commento

Il direttore del Consorzio del Grana vittima di una violenta rapina a Napoli

evidgran

Vittima di una violenta rapina, a Napoli, il direttore generale del Consorzio del Grana Padano. Stefano Berni, 58 anni, originario della provincia di Mantova, molto noto nell’area cremonese, è finito nel mirino di un commando di banditi armati nella zona di Mergellina. Un lungo corpo a corpo con i banditi “mentre tutti guardavano” racconta l’imprenditore agricolo. Berni, con signora, si trovava in auto assieme ad Armando De Nigris, napoletano, proprietario del marchio di aceto balsamico, e alla sua compagna. Tutto è avvenuto dopo la mezzanotte di venerdì. Quattro malviventi, a bordo di due scooter e a volto scoperto, hanno puntato la berlina sul quale viaggiavano i due manager. Uno dei motorini si dirige sul lato del guidatore: finestrino sfondato con il calcio di una pistola e grida minacciose (“voglio ‘o Rolex, caccia ‘o Rolex”). De Nigris, “investito” fai frammenti di vetro, però cerca di tirare indietro il braccio e di chiedere aiuto. Berni scende e tenta di avvertire le forze dell’ordine. L’altro scooter, a questo punto, si avvicina alla macchina e frantuma anche il finestrino posteriore con un’altra pistola, terrorizzando le donne. Alla fine il bottino è di un orologio e una collana d’oro, per un valore di diverse migliaia di euro.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti
  • Il giò

    Bella città Napoli…