Commenta

Commessi Farmacie in mobilità, impegno per reinserimento

farmacia

Si è svolto oggi l’incontro tra i massimi rappresentanti istituzionali del Comune di Cremona e Leonardo Ferrandino, Amministratore Delegato di Admenta Italia S.p.A., socio privato di maggioranza dell’Azienda Farmaceutica Municipale di Cremona. Nel corso dell’incontro, fortemente voluto dal sindaco Oreste Perri e dal vice sindaco Roberto Nolli, si è fatto il punto della situazione in merito alle sorti di dodici dipendenti dell’Azienda Farmaceutica nei confronti dei quali è stata attivata la procedura di messa in mobilità, prodromica alla cessazione dei rispettivi contratti di lavoro.
Sindaco e vice sindaco hanno chiesto al rappresentante operativo del Gruppo Admenta di valutare ogni possibile forma di tutela nei confronti dei dodici lavoratori.
Leonardo Ferrandino, nel prendere atto delle richieste formulate dall’Amministrazione Comunale, ha assunto l’impegno di favorire al più alto possibile numero di lavoratori un diverso reinserimento nel mondo del lavoro.
I rappresentanti del Comune e di Admenta hanno convenuto di ritrovarsi ancora a colloquio, prima della data ultima di scadenza della attivata procedura di messa in mobilità, il cui termine è fissato al 23 luglio prossimo.
A margine dell’incontro, il sindaco e il vice hanno rappresentato l’esigenza di alcune zone periferiche della città di poter beneficiare di punti di presidio nella vendita di prodotti farmaceutici, eventualmente anche di dispensari farmaceutici.
Tale esigenza è ritenuta particolarmente rilevante nei quartieri Zaist e Cambonino. Ferrandino ha assicurato il massimo interessamento affinché si proceda ad una preventiva valutazione di carattere giuridico.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti