Un commento

'Una forza propositiva per il futuro di Cremona' Il weekend di Partecipolis

partecipolis

“Sarebbe un guaio non portare questa forza propositiva di Partecipolis e di tutte le realtà che con noi hanno condiviso il percorso in questi quattro anni, all’attenzione della città anche in occasione delle elezioni amministrative”. Parla così Gianluca Galimberti, rappresentante appunto di Partecipolis (gruppo composto da diverse realtà ecclesiali del territorio), ex presidente di Azione Cattolica e ‘papabile’ candidato sindaco nel 2014. L’occasione, la presentazione della due giorni organizzata per sabato 15 e domenica 16 in diversi spazi del centro cittadino e non solo. Un momento (patrocinato dal Comune) che conclude un percorso di quattro anni che ha visto nascere quattro gruppi di lavoro su alcuni temi cari alla città, cinque documenti e dieci idee concrete.
“Molto volontariato, molto autofinanziamento, grande passione e grande entusiasmo – spiega Galimberti – Questa è la città che vorremmo: quella che mette insieme tante realtà con giovani professionisti protagonisti”. Accanto a Galimberti, in conferenza stampa e in occasione della due giorni, Gianluca Rossi del Pepo Team, organizzatore del torneo internazionale di calcetto per disabili (sabato e domenica in piazza Duomo). “Fa piacere – ha detto Rossi – essere un tassello di un grande puzzle. Essere dentro la città è un regalo che facciamo ai nostri ragazzi e ai partecipanti che arriveranno per il torneo” (leggi l’articolo dell’evento).
Altra associazione partecipante il Crart, Cremona Arte e Turismo. “La generazione adulta – ha commentato Anna Adami, rappresentante di Crart – spesso ha creduto poco nei giovani. Noi siamo tutti ragazzi abilitati a fare le guide turistiche e Partecipolis ci ha accolto con entusiasmo. Nella due giorni, organizzeremo una visita guidata alla città sulle intelligenze di Cremona”.
“Portiamo il nostro contributo per la mobilità del futuro”, è intervenuto Piercarlo Bertolotti di Fiab che, in occasione del weekend di Partecipolis, organizza un ciclo tour (sabato alle 16,40 da piazza Roma) dal centro alle periferie e dalle periferie al centro coinvolgendo Cavatigozzi, San Felice e Boschetto, quartieri che hanno espresso malumori proprio in merito ai servizi sulla mobilità.
Presenti anche i giovani architetti di Arya, Architects Young Association, che presenteranno sabato il progetto ‘Space Sharing’, vincitore del bando Think Town. “La nostra idea – dice Paola Ceriali di Arya – è quella di una visione innovativa dello spazio urbano. Con materiale di recupero (cassette di plastica concesse dalle cantine Bacchini) creeremo strutture temporanee, luoghi in cui sostare, scambiare libri, allestire orti urbani ed esprimere la propria creatività”.
Spazio anche alla musica con l’esibizione in piazza Roma di quattro band giovanili (sabato alle 16.45): Super Io, Koffey’s Afka, Mafè Almeida e Giuliètte. “Purtroppo – ha detto Tommaso Ruggeri di Super Io – non abbiamo spesso la possibilità di suonare nella nostra città. Sabato, invece, lo potremo fare”.
Parteciperanno anche gli scout, Traiettorie di Sguardi, Azione Cattolica giovani, coro Associazione America Latina. Domenica alle 10.45, poi, in sala mercanti l’assemblea “per condividere un idea di futuro della città” con interventi da quartieri, associazioni e cittadini.
“Una città che riparte dalle fragilità e dalle debolezze. Che dà un senso al centro creando sinergie con le periferie e con il territorio. Che ricomincia dai giovani professionisti – ha concluso Gianluca Galimberti – Sono le idee non solo di Partecipolis, ma di tutte quelle realtà che in questi quattro anni abbiamo incontrato. Chi amministrerà la città dovrà confrontarsi con questo progetto”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti
  • Quaqquaraqquà

    Non ci si può più fidare nemmeno di quelle che sembrano associazioni senza secondi fini….invece ci hanno appena confessato candidamente che è da 4 anni che preparano il terreno per correre alle prossime elezioni e catturare voti strumentalizzando perfino ragazzi disabili…e questa amministrazione fa la parte della cornuta e mazziata, pure il patrocinio concede!